Il servizio

Al mare a bordo del bus: Svt riaccende le corse

È sufficiente pensare a cosa mettere nella borsa o nel bagaglio, pregustando il relax da vivere sotto l’ombrellone. Il servizio di trasporto messo a disposizione da Svt verso le località balneari farà il resto, liberando dalle incombenze del viaggio chi desidera trascorrere qualche ora in spiaggia. Anche quest’anno e con modalità nuove, l’azienda di viale Milano accende i motori dei suoi bus “del mare”. L’iniziativa, partita il 12 giugno, permette il collegamento con le più vicine mete bagnate dall’Adriatico. Nel dettaglio, è prevista una corsa tutti i giorni con partenza dall'autostazione di Vicenza per il Lido di Jesolo, Sottomarina, Eraclea, Porto Santa Margherita, Caorle, Bibione e Lignano Sabbiadoro; oltre a un collegamento giornaliero dall'autostazione di Bassano del Grappa per Lido di Jesolo.
A differenza dello scorso anno, quando il viaggio, nell’era della capienza al 50 per cento, doveva essere prenotato almeno 36 ore prima, stavolta la corsa potrà essere “fermata” fino a 6 ore prima della partenza, contestualmente all'acquisto del biglietto, che potrà avvenire online, alla biglietteria in autostazione a Vicenza o alla rivendita Scremin di Bassano. Vi è comunque la possibilità di acquistare il semplice biglietto per fascia chilometrica, anche nelle altre rivendite autorizzate, senza prenotazione: in questo caso però sarà possibile viaggiare solo in presenza di posti a sedere disponibili (non prenotati), chiedendo all’autista prima di salire sul bus e prima di timbrare il biglietto. In tutti i casi, il viaggio è gratuito per i bambini con meno di quattro anni, mentre per gli altri viaggiatori i prezzi partiranno da 6,60 euro. Il servizio resterà attivo fino all’11 settembre per le destinazioni di Jesolo e Sottomarina, fino al 3 settembre per le altre. Le linee balneari, sottolinea il presidente di Svt Simone Vicentini, «rispondono anche a una funzione sociale perché consentono di raggiungere il mare in estate con la massima comodità, in modo facile ed economico, in particolare ad alcune fasce di popolazione, come gli anziani e i giovanissimi». Per questi ultimi è attivo anche un altro servizio: tutti i martedì, fino al 6 settembre, sarà disponibile un bus speciale per Gardaland con partenza da Vicenza. Il servizio prevede un biglietto unico comprensivo di andata, ritorno e ingresso al parco divertimenti. Chi è in possesso di un abbonamento studenti extraurbano potranno viaggiare gratis da casa fino al punto di ritrovo per la partenza, mentre per i non abbonati il biglietto del bus verso l’autostazione sarà dedotto dal costo di ingresso a Gardaland. 

 

Laura Pilastro