CHIUDI
CHIUDI

26.06.2019

Studenti ed imprese ecco le borse di studio

La cerimonia di consegna delle borse di studio al CFP di Trissino. A.C.
La cerimonia di consegna delle borse di studio al CFP di Trissino. A.C.

La chiusura dell’anno scolastico al Centro di Formazione Professionale “Casa della gioventù” è tradizionalmente l’occasione per sancire lo stretto rapporto che ha sempre caratterizzato l’impegno della scuola, con i suoi allievi ed insegnanti, con il mondo imprenditoriale vicentino e con gli ex-allievi, diventati nel tempo a loro volta protagonisti dell’economia vicentina e non solo. Non a caso sono proprio le aziende del territorio ad impegnarsi concretamente offrendo le borse di studio agli allievi che durante l’anno scolastico si sono distinti per merito, diligenza e comportamento. Questi gli allievi premiati: Alberina Kastrati (servizio di vendita), Alice Agnese Aldegheri (benessere, indirizzo acconciatura), Driton Kalisi e Boban Ljubisavjevic (operatore meccanico), Giulia Pizzolato e Giorgia Canova (trasformazione agroalimentare). Complessivamente sono stati distribuiti 2.600 euro. A Tomas Lovato (operatore meccanico) è invece stata consegnata la borsa di studio alla memoria del compianto prof. Bruno Balasso, offerta dai familiari. Il presidente Aldo Peruffo, ringraziando gli imprenditori-sponsor, ha ricordato come la scuola si prefigga lo scopo di preparare giovani validi professionalmente e ricchi sotto il profilo umano. Il direttore Claudio Meggiolaro ha voluto rimarcare la specificità della scuola professionale di Trissino, basata sul binomio, formazione-lavoro, che garantisce l’inserimento nel mondo produttivo grazie al diploma conseguito. «Si può fare questo – ha aggiunto – perchè c’è una ricerca continua di stare al passo con i tempi. Anche quest’anno abbiamo inaugurato un moderno laboratorio di meccattronica, che ospita gli studenti per lezioni pratiche riguardanti la disciplina, che unisce meccanica, informatica ed elettronica. Noi come scuola cerchiamo di connettere i tre mondi, imprese, giovani e scuola, per favorire l’occupazione giovanile, di cui sempre e tanto si parla. Per risolvere questo “antico” problema, che attanaglia la nostra società, il Cfp Trissino porta il suo contributo e si mette in gioco». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1