CHIUDI
CHIUDI

14.11.2019

Protesta alla Miteni Il processo subito rinviato

Il processo, cominciato ieri mattina, è stato subito rinviato. Se ne riparlerà il 24 aprile. Quel giorno inizierà il dibattimento sulla manifestazione che si era tenuta il 31 ottobre 2017 davanti allo stabilimento Miteni, a Trissino. Gli imputati Francesco Pavin, Marko Urukalo, Enrico Zulian, Alberto Peruffo e Danilo Del Bello dovranno rispondere dell’accusa di manifestazione non autorizzata. Ieri, prima che cominciasse il processo, un gruppo di manifestanti ha organizzato un sit in davanti al palazzo di giustizia. Le persone che hanno partecipato al presidio hanno voluto portare la loro solidarietà agli imputati, chiedendo pure la bonifica delle aree contaminate dai Pfas e controlli sanitari gratuiti per tutta la popolazione. Alcuni dei manifestanti sono poi entrati in aula, dove si sono presentati solamente tre dei cinque imputati. Questi ultimi hanno sempre respinto al mittente le accuse della procura. Secondo la loro versione, il sit in davanti allo stabilimento Miteni di due anni fa (nei giorni scorsi è cominciato il processo a carico degli ex vertici dell’azienda, ndr) era stato assolutamente pacifico e non c’era stato il tempo per ottenere l’autorizzazione da parte della questura. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1