CHIUDI
CHIUDI

18.04.2019

La maggioranza perde pezzi Gentilin prepara la sua lista

Simone GentilinMassimo Peruffo
Simone GentilinMassimo Peruffo

La maggioranza perde un pezzo: Simone Gentilin, consigliere comunale del gruppo di maggioranza “Lista Civica per Trissino” si è dimesso. E non esclude di presentarsi alle elezioni. Il consigliere dimissionario ha scritto che la sua decisione è «dovuta alla consapevolezza che non ci sono più i presupposti per proseguire l’esperienza politica, perché il rapporto con il sindaco e alcuni assessori si è consumato in una mancanza di reciproca fiducia». Nel paese guidato dal sindaco Davide Faccio, a capo di una civica ma esponente della Lega, fa rumore l’addio di Gentilin, anche perché è il coordinatore di Indipendenza Veneta a Trissino, movimento che sulla rappresentanza della “ragione veneta” è più che mai in competizione con una Lega sovranista. Ma questo è lo sfondo, perché lo stesso Gentilin riconduce la vicenda su binari locali, parlando di «mancanza reciproca di fiducia». Il sindaco Faccio si è detto dispiaciuto della decisione dell’ex consigliere: «Terminare il mandato così è una cosa brutta. Il merito di quanto è stato fatto in questi cinque anni va a tutti i consiglieri. Sono sempre stato disponibile ad accogliere le idee di tutti, anche se è chiaro che di fronte a idee diverse, ad un certo punto bisogna arrivare a un decisione». Gentilin, a precisa domanda, ha risposto di non escludere di potersi candidare alle Comunali. Resta invece fermo nel suo posto di assessore l’altro volto di Indipendenza Veneta, Giampietro Ramina. A seguito delle dimissioni di Gentilin è subentrato il primo dei non eletti Massimo Peruffo, 46 anni, imprenditore metalmeccanico, ex presidente della Consulta al territorio, che si è detto «disponibile a svolgere il suo mandato nel migliore dei modi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1