CHIUDI
CHIUDI

11.05.2019

L’insostenibile solitudine del candidato

L’insostenibile solitudine del candidato. Davide Faccio, sindaco uscente, ha avuto a un certo punto un timore: quello di essere così forte, elettoralmente, ma così solo, sulla griglia di partenza, da rischiare il commissariamento. Con un unico candidato, l’elezione è valida solo se vota almeno la metà degli aventi diritto. Un bel rischio. “Fortuna”, per lui, che all’ultimo è spuntata una lista concorrente. Che, come accusano i venetisti e come ammette il sindaco civico-leghista, concorrente non è: si tratta di una lista “civetta” scansa-quorum. Ora, le liste civetta sono sempre esistite, la Dc ne era maestra, ma con stile: solitamente evitava di schieravi i parenti dei candidati della lista “vera”. D’altra parte, le liste concordate sono quasi “naturali” in paesi piccoli, vedi Laghi, dove il quorum è davvero un nemico. Ma Trissino ha 8.784 abitanti, 27° Comune vicentino per popolazione. Possibile che la Lega non abbia rivali? Dove sono finiti?

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1