CHIUDI
CHIUDI

11.10.2019

Uccelli migratori sotto la lente

Sotto la lente i fringuelli
Sotto la lente i fringuelli

Monitorare gli uccelli migratori per comprenderne il trend e raccogliere dati su cambiamenti climatici e inquinamento. È ripartita questo mese l’attività portata avanti da sei anni da Federcaccia Vicenza che fino al 1 novembre vedrà i volontari impiegati in 10 uscite nelle quali, “armati” di apposite schede, registreranno il passaggio in particolare di fringuelli e peppole, specie la cui caccia in deroga è stata vietata già da diverso tempo. Un lavoro importante - visto che le vie di migrazione estivo-autunnali italiane, e in particolare del Vicentino, sono la prosecuzione di alcune delle più importanti direttrici transeuropee - condotto in collaborazione con la polizia provinciale, all’interno del progetto dei valichi prealpini promosso da Regione, Veneto Agricoltura e supportato dall’ufficio Avifauna migratoria di Federcaccia. In particolare i volontari opereranno nei valichi alpini Mesole, Catarin 1 e Catarin 2 (meglio conosciuto come Bocca Bassa) a 1.600 metri di altitudine, nei territori comunali di Recoaro e Crespadoro, le due più importanti vie di migrazione (flyway) del Veneto, per avvistare e registrare gli esemplari di passaggio, durante il periodo seguente la riproduzione. Questo lavoro, finalizzato a tentare di comprendere se le popolazioni degli uccelli siano in aumento o in diminuzione, riveste anche una notevole importanza scientifica. Lo studio delle grandi migrazioni degli uccelli è infatti utile per raccogliere dati sui cambiamenti climatici e l’inquinamento. In questi anni il numero degli uccelli che sono transitati dai valichi vicentini è stato, sulle complessive 10 uscite, di 40-50 specie e tra i 50 mila e i 60 mila migratori. «In particolare - sottolinea Emiliano Galvanetto, presidente di Federcaccia Vicenza - il monitoraggio che è stato avviato nel 2013 ci consente di verificare lo stato di salute di peppole e fringuelli, che stando ai dati raccolti finora è buono e ha un trend costante». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1