CHIUDI
CHIUDI

12.05.2019

Scuolabus in dribbling tra frane e smottamenti

La frana ai Sudiri e il restringimento della carreggiata.  CRISTINA
La frana ai Sudiri e il restringimento della carreggiata. CRISTINA

«Bisogna sistemare in fretta la frana dei Giorgetti per consentire che gli scuolabus, che portano i bambini dell’asilo e i ragazzi delle scuole, possano tornare a percorrere la strada provinciale». L’appello viene da un gruppo di mamme guidate da Laura Pretto che mettono in evidenza come la viabilità che porta a Merendaore sia sempre più critica. «C’è infatti - osserva Pretto - la strada di Santagiuliana che permette di bypassare la zona ma è troppo stretta per il pulmino e rimane quindi come unica altra via di comunicazione quella che attraversa il ponte in parte crollato ai Luna e una frana di grosse dimensioni ai Sudiri. Chi può evita di far prendere al figlio il mezzo pubblico accompagnandolo in auto perché si passa veramente a filo del burrone». Sulla questione intervengono anche i gruppi di minoranza. “Insieme per Recoaro” ha da subito segnalato come l’emergenza sia stata gestita in modo confusionario: «Sono stati messi in opera dei segnali stradali di deviazione e senso unico alternato che invitavano gli automobilisti a percorrere come alternativa alla strada provinciale proprio il passaggio sul ponte Frizzi-Luna che inizialmente era interdetto al traffico ma non compariva ancora traccia di revoca dell’ordinanza». Una situazione poco chiara che ha fatto sì che lo scuolabus l’altro giorno facesse scendere i ragazzi di ritorno dalle scuole medie a qualche chilometro da casa. Anche il gruppo Recoaro civica si augura che «Comune e Provincia intervengano tempestivamente e sistemino la sicurezza stradale del collegamento. Nel frattempo si potrebbero organizzare delle chat per massimizzare la funzionalità degli spostamenti e per creare una sorta di car sharing gratuito mettendo a disposizione i propri posti auto non utilizzati al fine di ridurre il traffico veicolare». Per “Recoaro cambia!” «per la zona di Merendaore è indispensabile e non più prorogabile la messa in sicurezza dell'area a garanzia dell'incolumità dei cittadini». Il sindaco Davide Branco sottolinea: «Stiamo facendo pressione in Provincia perché venga riaperta la strada principale visto che le altre sono strade di emergenza. Ho mandato una lettera a Vi.abilità perché quanto prima possa essere fatto brillare il grosso masso che incombe sulla carreggiata in modo che si possa aprire almeno a senso unico alternato. La strada porta a Campogrosso e con la bella stagione è molto trafficata dagli appassionati di montagna. Un motivo in più per intervenire presto». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Luigi Cristina
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1