CHIUDI
CHIUDI

11.05.2019

Le Terme da riaprire Corsa contro il tempo

L’ingresso delle Terme: l’obiettivo è l’apertura a inizio giugno.  CRISTINA
L’ingresso delle Terme: l’obiettivo è l’apertura a inizio giugno. CRISTINA

Torna il sereno su Recoaro. Dopo mesi durante i quali si erano addensate nubi minacciose sul paese con i due bandi andati deserti e la paura sempre più concreta che le Terme potessero non aprire, albergatori e commercianti tirano un sospiro di sollievo. Stagione salva grazie all’intervento in extremis della società Risorse Vicentine srl dell’imprenditore Giuseppe Fortuna. Ora c’è da lottare contro il tempo per aprire al pubblico il prima possibile, verosimilmente nella prima settimana di giugno. Salendo al compendio il quadro è migliore di quello di altre primavere, va dato merito alla società Terme di Recoaro spa di aver migliorato durante la sua gestione lo stato delle fonti. Certo l’erba è alta e “soffoca” le ortensie, fiori simbolo delle Terme e ci sarà da fare una profonda pulizia ma in molti sono pronti a dare il proprio contributo. Maurizio Facchin, presidente locale di Confcommercio, è entusiasta: «Sono molto contento che la stagione sia stata salvata e che a farsi avanti sia un imprenditore della zona. Spero che si possa trovare un accordo con la vecchia società per creare delle sinergie anche in ottica del futuro bando a 50 anni». Tornando all’apertura Facchin ribadisce: «Con la chiusura sarebbe stata persa irrimediabilmente la clientela. Certo bisognerà fare in modo di non trovarsi ogni anno con aperture all’ultimo minuto e per questo mi auguro che si possa lavorare assieme. Sono sicuro che le associazioni e le polisportive non faranno mancare il loro supporto al nuovo gestore». Facchin conclude: «Se un paese torna ad essere turistico i benefici non mancano, c’è più occupazione giovanile ed aumenta il valore degli immobili». Sulla stessa lunghezza d’onda è Alberto Camposilvan, delegato Confesercenti per il turismo e titolare dell’albergo Al Castello: «Con un anno di chiusura il compendio non avrebbe più riaperto. Quanto alla stagione 2019, se le sorgenti e gli impianti sono stati manutentati non dovrebbe essere un problema aprire a giugno». Camposilvan si era dato da fare nell’estate del 2016 per permettere che la stagione non andasse persa dopo le disavventure avute con la società “Recoaro Benessere Terme Srl”. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.CRI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1