CHIUDI
CHIUDI

13.04.2019

Il Comune rinuncia al bando-seggiovie Il Consiglio si divide

La cabinovia ora è ferma
La cabinovia ora è ferma

Il Comune decide di non partecipare al bando di finanziamento della Regione per impianti a fune in zone di montagna. Con una interrogazione il capogruppo di “Insieme per Recoaro” Luca Antoniazzi va all’attacco: «Dopo anni di richieste anche da parte del nostro Comune la Regione ha indetto un bando per interventi di nuova realizzazione o ammodernamenti di impianti a fune del quale poteva beneficiare anche il pubblico. Il Comune di Recoaro è uno dei pochi enti pubblici in Regione proprietario di impianti e tutti necessitano di interventi: la sciovia “scuola” arrivata a fine vita tecnica, la cabinovia e le seggiovie Tunche e Montefalcone con le revisioni scadute. C’è da chiedersi come mai il Comune non abbia presentato richiesta rinunciando al contributo. Già a luglio 2018 il Comune aveva rinunciato a un finanziamento di 113.800 euro da parte del Gal montagna vicentina per l’anello ecoturistico e la sistemazione dei bunker, non si capisce quale sia la strategia». L’assessore ai lavori pubblici Stefania Pastore replica: «Sapevamo del bando che però cofinanziava interventi per il 15-50% dell’importo lavori e quindi è stato valutato che la quota rimanente a carico del Comune non avrebbe trovato sufficiente copertura nel bilancio. La rimessa in servizio della seggiovia Recoaro Mille-Montefalcone, ritenuta prioritaria, è stata comunque inserita nei fondi dei Comuni di confine». Per Antoniazzi è «un’ulteriore opportunità persa». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.CRI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1