CHIUDI
CHIUDI

05.06.2019

Gli studenti dell’Artusi contro lo spreco alimentare

Un gruppo di studenti dell’Artusi sarà impegnato, domattina, in un progetto didattico contro lo spreco alimentare. L’oibiettivo dichiarato è quello di far capire ai ragazzi, ma anche ai consumatori, quale sia la differenza fra data di scadenza e Tmc, acronimo di “termine minimo di conservazione”, noto anche con la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro...”. Dodici gli studenti delle classi prime, due per classe, che saranno coinvolti nell’iniziativa e che domani stazioneranno nei supermercati Despar e Coop di Recoaro per tutta la mattinata. Gli allievi hanno già ricevuto un’adeguata preparazione prima di avventurarsi nel progetto e quindi hanno già appreso ciò che devono a loro volta spiegare. Il loro compito sarà quello di informare i clienti dei supermercati sulla differenza che passa appunto fra data di scadenza e Tmc. Una differenza fondamentale che però spesso non è compresa e questo fa sì che molto cibo che non è scaduto finisca nei bidoni dei rifiuti contribuendo ad innalzare notevolmente i livelli di spreco alimentare. Un buon modo per evitarlo e per aiutare l’attività dei giovani dell’Artusi sarà dunque quello di partecipare all’iniziativa di domani. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1