CHIUDI
CHIUDI

25.10.2019

Checchetto lascia Una svolta rosa nella nuova Pro loco

Debora FacchinAndrea Checchetto
Debora FacchinAndrea Checchetto

Una Pro loco in rosa. Dopo le dimissioni da presidente della di Andrea Checchetto in seguito alle critiche subite da parte del gruppo di maggioranza “Uniti per Recoaro” e agli attacchi del sindaco Davide Branco - il nodo era il doppio incarico rivestito da Checchetto che era presidente e anche consigliere comunale, cariche in realtà non in conflitto tra loro - la Pro loco ha eletto il nuovo direttivo: la presidente è Debora Facchin, la vice presidente Giulia Zini e la segretaria Michela Nizzero. Checchetto rimane consigliere assieme a Antonio Cornale, Alberto Povolo, Luca Fornaro, Miriam Sandri e Paola Dal Bosco. Il direttivo si è riunito alla presenza di Giorgio Reniero, presidente del consorzio di Pro loco “La Serenissima Agno-Chiampo” e Bortolo Carlotto, presidente provinciale Unpli. «Una scelta condivisa - dice Facchin -. Ora l’auspicio è di collaborare con le altre associazioni e il Comune. Per la prossima Estate terme ancora non si sono prese decisioni ma punteremo a organizzare quelle manifestazioni, come la Notte Bianca, che sono state un successo». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

L.CRI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1