Ramaglie a fuoco È allarme

Qualcuno ha dato fuoco alle sterpaglie, ma le fiamme, ravvivate dal vento si allargano, c’è il pericolo che intaccano le recinzione delle case intorno. I residenti si allarmano e chiamano il 118. È successo l’altra sera verso le 18 in località Canova alla periferia di Castelgomberto, dove comincia la campagna, quella che resta della distesa di verde degli anni Settanta. Ci sono alcuni filari di vite in stato di abbandono, avvolti dalle ramaglie. C’è chi pensa di mettere un po’ di ordine al luogo, usando il metodo più veloce e sbrigativo per fare pulizia, che è quello di dare fuoco alle ramaglie, senza pensare al vento e alla siccità. In breve tempo, le fiamme divampano, si avvicinano alle recinzioni metalliche delle case intorno. Non resta altro da fare che chiamare i vigili. Dal distaccamento di Arzignano esce un’autobotte con una squadra di pompieri, che in breve tempo con ampi getti d’acqua circoscrivono il rogo e spengono le fiamme. I residenti se l’erano vista brutta e tirano un sospiro di sollievo. Non è che l’incendio sia servito granché, perché il luogo appare ancora più abbandonato. © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.

Suggerimenti