CHIUDI
CHIUDI

07.04.2020 Tags: Valdagno , Giancarlo Acerbi

Positivo un 24enne
«Nessuno è immune
Restiamo a casa»

Valdagno, il sindaco Giancarlo Acerbi (foto Facebook)
Valdagno, il sindaco Giancarlo Acerbi (foto Facebook)

«Nessuno è immune al coronavirus, oggi più che mai dobbiamo restare a casa». L'appello arriva dal sindaco di Valdagno, Giancarlo Acerbi, nel giorno in cui la città laniera registra la positività al coronavirus di un ragazzo di appena 24 anni. Si tratta del più giovane caso registrato a Valdagno dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Complessivamente il numero dei contagi è salito a quota 39, di cui 12 ricoverati, 22 in isolamento domiciliare, 2 guariti e 3 vittime. 

 

«Questo dato - spiega Acerbi - ci fa capire che nessuno è immune, purtroppo. Oggi più che mai dobbiamo restare a casa. L'arrivo delle mascherine, delle belle giornate e dei primi dati ottimistici sulla condizione generale dei contagi non devono avere come effetto l'allargamento delle maglie. Per questo voglio rinnovare l'avviso ai valdagnesi a non spostarsi. Non esistono pranzi pasquali o ritrovi in famiglia. Oggi purtroppo vediamo ancora gli effetti di chi, solo poche settimane fa, non ha saputo resistere al richiamo delle ultime sciate e non possiamo affrontare nuovi picchi. Faccio quindi appello al rispetto e all'amore di ognuno di noi verso i nostri cari e la nostra comunità perché non si ceda alla tentazione di uscire o, peggio, ritrovarsi».

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1