CHIUDI
CHIUDI

15.11.2017

«La Sisilla va
chiusa o messa
in sicurezza»

La ripida e insidiosa parete della Sisilla sta facendo discutereMatteo Dal Molin, 19 anni, ha perso la vita sabato sulla Sisilla
La ripida e insidiosa parete della Sisilla sta facendo discutereMatteo Dal Molin, 19 anni, ha perso la vita sabato sulla Sisilla

RECOARO. «La Sisilla è troppo pericolosa: va chiusa o messa in sicurezza». Parola di alpinisti, che non hanno preso a cuor leggero le dichiarazioni di Luca Dal Molin, farmacista, ma soprattutto consigliere del gruppo alpini e papà di Matteo, il giovane di Arzignano che ha perso la vita sabato, a 19 anni, dopo aver perso l'equilibrio ed essere sprofondato nel vuoto. L’incidente ha molte analogie con quello costato la vita il 16 settembre 2015 a Francesca Vedovato, 25 anni, di Camposampiero.

 

Sia Franco Perlotto che Gianni Bisson concordano sulla pericolosità di un percorso nato e attrezzato dalla libera iniziativa di volontari, che tuttavia non compare fra i sentieri del Cai. «Servono lavori seri per mettere in sicurezza il sentiero, altrimenti va chiuso» è convinto Perlotto. Che propone prima di tutto di collocare un cartello che indichi la valutazione della pericolosità, precisando che è riservato ad escursionisti esperti. Il passaggio successivo è quello di creare una ferrata e mettere un parapetto.
Il collega Gianni Bisson annuncia l'intenzione di incontrare a breve il sindaco, Giovanni Ceola: «Il percorso è molto frequentato, anche da persone non abituate alla montagna. Per questo è necessario metterlo in sicurezza».

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1