Trissino

L’ex ministro
Stefani ora torna
vicesindaco

.
Erika Stefani, senatrice e neo vicesindaco, e Davide Faccio, sindaco di Trissino. CARIOLATO
Erika Stefani, senatrice e neo vicesindaco, e Davide Faccio, sindaco di Trissino. CARIOLATO

L’ex ministro Erika Stefani ritorna dove tutto era cominciato: a Trissino a fare il vicesindaco. La notizia, sorprendente, è stata ufficializzata ieri dal sindaco Davide Faccio e dalla stessa senatrice della Lega che già aveva ricoperto quel ruolo per cinque anni dal 2009, prima della scalata nazionale che l’aveva portata prima al Senato e poi al governo, nell'esecutivo gialloverde, come ministro per gli Affari regionali e le autonomie. Caduto il “Conte I” è tornata al Senato. E ora, conservando il seggio parlamentare, torna anche al suo paese.

 

«Lo faccio - dice - senza percepire l’indennità e per amore del mio paese». Avrà le deleghe alla cultura e ai rapporti con gli enti sovracomunali. «Non lo considero un percorso a ritroso, ma una nuova medaglia». Se non è un percorso a ritroso, sarà forse un trampolino per diventare sindaco? «Mi sembra un po’ precoce pensare, un domani, di fare il sindaco. Ma nella politica ho imparato che non si può prevedere nulla. Mai si può dire, mai si può escludere». La risposta definitiva dipenderà anche dall’eventuale candidatura del sindaco Faccio alle Regionali. «Davide mi ha escluso questa eventualità», afferma Stefani. Il futuro è dietro l’angolo.

 

Leggi anche
Governo M5s-Lega La vicentina Stefani ministro

Marco Scorzato

Suggerimenti