Valdagno

Incastrato dal fiuto
della vigilessa: serra
di marijuana in casa

.
Parte del materiale sequestrato dai carabinieri di Valdagno
Parte del materiale sequestrato dai carabinieri di Valdagno

Il "fiuto" di una vigilessa è costato caro ad un 42enne valdagnese, arrestato dai carabinieri dopo che all'interno della sua abitazioni sono stati trovati droga e contanti. 

 

La soffiata agli uomini dell'Arma è arrivata da un'agente di polizia locale del consorzio "Valle Agno". La vigilessa nei giorni scorsi, nell'ambito della propria attività amministrativa, si era recata dal 42enne, M.C, disoccupato e con precedenti per droga, per alcune notifiche. In quell'occasione all'agente non è sfuggito il nervosismo dell'uomo, che è uscito dall'appartamento firmando gli atti sull'uscio. E non è sfuggito nemmeno il forte odore di marijuana che proveniva dall'interno. La polizia locale ha così informato i carabinieri che, dopo alcuni appostamenti, hanno fatto scattare la perquisizione che ha confermato il buon "fiuto" dell'agente.

 

All'interno dell'appartamento, infatti, il 42enne aveva allestito una piccola coltivazione "indoor", realizzando una piccola serra con un armadio in tela, lampade, irrigatori, ventilatori e fertilizzanti. Al momento della perquisizione nella serra casalinga c'erano due piantine, mentre in vasetti di vetro erano confezionato 70 grammi di marijuana già essiccata e pronta per la consumazione o vendita. Oltre alla droga, alla serra e alla strumentazione, sono stati sequestrati anche 250 euro in contanti, probabile provento dell'attività di spaccio, e materiali per il confezionamento. L'uomo è stato quindi arrestato e posto ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida.

# Sposta il focus sul parent