CHIUDI
CHIUDI

25.03.2019

Schianto sulla Priabonese Grave un motociclista

I soccorritori sul luogo dell’incidente sulla Priabonese. CARIOLATOL’incidente verificatosi a Valdagno in via 7 Martiri.ZORDAN
I soccorritori sul luogo dell’incidente sulla Priabonese. CARIOLATOL’incidente verificatosi a Valdagno in via 7 Martiri.ZORDAN

Aristide Cariolato Il casco gli salva la vita. Nello scontro fra auto e moto è rimasto seriamente ferito un giovane, che è stato trasportato all’ospedale di Vicenza a seguito dei gravi traumi subiti al bacino e al viso. L’incidente è successo ieri mattina, verso le 11 lungo la strada provinciale “Priabonese” nel tratto di via Canova, tristemente famoso per i frequenti incidenti, di cui un paio mortali negli ultimi anni. Per cause che sono al vaglio della polizia locale consortile, a 100 metri dall’incrocio di via Monte, dove la strada comincia a salire verso il passo di Priabona, una moto, Harley Davidson, proveniente provinciale 246, condotta da un trentenne, residente a Castello di Arzignano si è scontrato con un’auto Renault Scenic, che sopraggiungeva dalla direzione opposta ed era in procinto di deviare a sinistra. Al volante dell’auto c’era una giovane residente a Cornedo. L’impatto è stato particolarmente violento. Il centauro dapprima ha sbattuto il capo sul parabrezza, infrangendolo, poi è caduto rovinosamente sull’asfalto. Provvidenziale il casco, che con ogni probabilità ha salvato la vita all’uomo. Si sono subito fermati una giovane motociclista di Montecchio Maggiore e un’automobilista di Cornedo, che si sono subito precipitati accanto al ferito, temendo il peggio tanto che hanno tirato un sospiro di sollievo, quando hanno visto che si stava riprendendo dopo lo schianto. Nel frattempo è stato dato l’allarme al 113 e dall’ospedale di Arzignano è arrivata un’ambulanza di rianimazione del Suem. I medici hanno soccorso il centauro, approntando sul posto tutte le cure necessarie per oltre mezz’ora e, dopo averlo immobilizzato su una barella, l’hanno trasportato all’ospedale di Vicenza, dove è stato ricoverato e sottoposto a verifiche cliniche sullo stato di salute. Nel frattempo sono giunti anche i vigili del fuoco di Schio, che hanno messo in sicurezza gli autoveicoli incidentati. I rilievi sono stati effettuati dalla polizia locale consortile”Valle Agno”, mentre i carabinieri della stazione di Trissino hanno regolato il traffico piuttosto intenso tanto che si sono formate lunghe colonne d’auto. La viabilità è tornata regolare dopo un paio di ore. Si sa che il tratto di Priabonese” di via Canova sarà nelle prossime settimane oggetto di un intervento di messa in sicurezza da parte del Comune di Cornedo: l’opera è già nella fase d’appalto. VALDAGNO. Un altro incidente motociclistico si è verificato intorno a mezzogiorno in via 7 Martiri a Valdagno. Una moto condotta da V.R., 41 anni valdagnese, è finita contro un furgone, condotto da P.D. 55 anni, che usciva da via Pedescala. L’impatto è stato particolarmente violento e il motociclista è caduto rovinosamente a terra riportando, secondo i primi accertamenti, la frattura di tibia e perone. L’uomo è stato soccorso dal personale del suem 118 che ha poi provveduto al trasporto in ospedale. Nessuna lesione invece per il conducente del furgone. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri. • G.Z. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Aristide Cariolato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1