CHIUDI
CHIUDI

11.12.2019

Quarto lotto, progetto da 6 milioni

Il 4° lotto della Sp 246 è compreso tra la rotatoria della Melonara e l’incrocio con la Priabonese (in foto).  A.C.Uno scorcio della sala consiliare in cui si è tenuto l’incontro.  CARIOLATO
Il 4° lotto della Sp 246 è compreso tra la rotatoria della Melonara e l’incrocio con la Priabonese (in foto). A.C.Uno scorcio della sala consiliare in cui si è tenuto l’incontro. CARIOLATO

Quarto lotto della Sp 246: un’opera viaria attesa da anni da amministratori pubblici, imprenditori e cittadini della Valle dell’Agno. Ora può diventare realtà e costerà 6 milioni. In sala consiliare a Cornedo presentati il progetto di fattibilità e il bando di progettazione definitiva ed esecutiva da parte della Provincia. Il 4° lotto è la strada complementare alla Superstrada pedemontana veneta e i lavori inizieranno entro fine 2020. E se la ditta che si aggiudicherà l’opera lavorerà di buona lena, in poco più di sei mesi l’opera di due chilometri sarà conclusa. Dunque, qualche mese dopo l’apertura del casello Spv “Valle Agno”. Si punta ad accelerare i tempi e il responsabile del procedimento, l’arch. Roberto Bavaresco della Provincia ha già avviato il procedimento per gli espropri dei terreni coinvolti. La domanda di partecipazione al bando scade il 13 gennaio. Lo studio di fattibilità tecnica ed economica dovrà essere prodotto in 60 giorni; altri 60 giorni sono concessi per la progettazione definitiva. La “brevità”, per così dire, dei tempi si giustifica perché gli studi d’ingegneria, che partecipano al bando, potranno disporre della soluzione progettuale, predisposta dallo studio Intech Project, incaricato dalla Provincia dopo gli accordi tra Regione, Provincia e Comuni coinvolti. Il tracciato del 4° lotto, che costerà 6 milioni 197 mila 500 euro (3 milioni 946 mila 769,50 euro dalla Regione e 2 milioni 250 mila 730,50 dalla Provincia), si snoda in superficie ed è compreso fra la rotatoria della Melonara di Cereda e l’incrocio con la Sp Priabonese. Per i primi 600 metri segue il tracciato storico dell’ex sedime Ftv, poi attraversa terreni privati. Saranno create due rotatorie: una per servire l’area produttiva di Brogliano e l’altra sostituirà l’attuale incorcio tra la Sp valdagnese e la Sp Priabonese. Sarà interessata anche via Cozza, che sarà allargata, tombando il fossato. In sala consiliare ieri mattina si respirava aria di grande ottimismo tra gli amministratori presenti (Branco di Recoaro, Acerbi di Valdagno, Lanaro di Cornedo, Tovo di Brogliano, Dorantani di Castelgomberto e Faccio di Trissino) e tra i rappresentanti delle categorie economiche (Fortuna di Confindustria, Cavion di Confartigianato, Cimaroli di Cna) che hanno confermato il lavoro di squadra per l’intesa raggiunta e per l’ottima collaborazione fra Comuni, Provincia e Regione. Tutti si sono congratulati per la spinta dato dall’ex dirigente regionale Max Siron, incaricato dai sindaci della Valle dell’Agno di coordinare l’iter del quarto lotto. E non potrebbe essere altrimenti tenuto conto che Siron si era già adoperato con successo, come amministratore di Cornedo, per realizzare il quinto lotto della Sp 246, la strada in destra Agno San Martin. Per Il sindaco di Cornedo Francesco Lanaro quella di ieri è stata una giornata storica: «Il quarto lotto finora volteggiava in cielo – ha detto -. Ora si è concretizzato e sarà finalmente realizzato per la sicurezza viaria e il rilancio della vallata». «La realizzazione del 4° lotto va in discesa - ha detto Davide Faccio consigliere provinciale delegato alla viabilità in rappresentanza del presidente della Provincia Francesco Rucco -. Dobbiamo fare presto, perché incombe l’apertura del casello della Spv». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Aristide Cariolato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1