CHIUDI
CHIUDI

29.05.2019

Lanaro: «Ora ho i mezzi per cambiare il paese»

Francesco Lanaro debutta nell’ufficio del sindaco. CARIOLATO
Francesco Lanaro debutta nell’ufficio del sindaco. CARIOLATO

Francesco Lanaro, avvocato, sposato e padre di tre figli, è il nuovo sindaco con 3.892 voti pari al 57,8%. La sua lista civica “#Lanaro Francesco sindaco per Cornedo” è risultata prima in tutti gli undici seggi. «Sarò il sindaco in particolare di chi non mi ha votato o ha preferito non andare a votare - afferma -. Lunedì in attesa dello scrutinio ho mangiato con la mia famiglia e quando, verso le 14.30, mi sono presentato nella sede e sono stato accolto da un lungo urrà, ho capito che l’esito era positivo e la tensione si è stemprata. Sono contento di avere vinto, perché mi sono trovato politicamente uno contro tutti. Ma i cittadini hanno capito che Cornedo è il mio partito e ora, insieme al gruppo, spontaneo e libero, che mi ha sostenuto, penso di poter far fare un ulteriore salto di qualità al paese e ai cittadini». «In campagna elettorale - ricorda - con il mio programma ho fatto un preciso invito che gli elettori hanno accolto. Ora insieme, ad una generazione che vuole trasformare Cornedo in un luogo in cui si vive bene, ma si può vivere meglio, alla luce dell’esperienza maturata come assessore, sono convinto che da sindaco potrò davvero cambiare il paese. Certamente devo mettermi subito all’opera, perché ci sono i cantieri aperti, come la nuova rotatoria di via Coste e la messa in sicurezza del tratto di via Canova della strada provinciale Priabonese». «Mi chiederete se ho già pronta la giunta – conclude Lanaro -. Sto predisponendo il piano di lavoro e, dopo aver sentito i componenti della lista, comunicherò i nomi degli assessori con le rispettive deleghe nei prossimi giorni». Nella sfida elettorale è uscita sconfitta Paola Bertocchi della lista civica “A Cornedo Paola Bertocchi sindaco”, staccata di 1.052 voti. «Le persone che ho incontrato, all’indomani del voto, mi facevano notare che avevo perso. Io preciso di non avere perso nulla. È il paese di Cornedo che ha perso l’occasione di un vero cambiamento, che sarebbe avvenuto sia attraverso delle leve nuove, ma anche con delle persone che sono ancora disposte a mettere la loro esperienza a servizio dei cittadini. Per quanto riguarda la campagna elettorale, tutta la squadra ha agito con grande impegno e si è mossa con la massima determinazione. Condanno, però, certe prese di posizione, che sono state fatte nei confronti della lista, di cui ero candidata, da parte del sindaco uscente. Come condanno, se realmente sono esistiti, i volantini anonimi. Io alle 14.38 di lunedì, quando ho visto l’esito degli scrutini, ho fatto gli auguri al nuovo sindaco. Ora ritorno a fare il consigliere di minoranza, come avevo già fatto per il passato: la mia – ribadisco - sarà una opposizione di controllo dell’attività amministrativa. E voglio assicurare che resterò in consiglio comunale per cinque anni. Non sono il tipo che si dimette dopo tre sedute consiliari». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Aristide Cariolato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1