CHIUDI
CHIUDI

21.03.2019

La discarica abusiva gli costa più di 2 anni

Una discarica abusiva. ARCHIVIO
Una discarica abusiva. ARCHIVIO

Due anni e due mesi di reclusione e 500 euro di multa. È la pena inflitta dal giudice a Giacomo Ruggero Battilana, di 56 anni, residente in via San Lazzaro a Cornedo, che in tribunale era difeso dall’avvocato Nicola Mele. I fatti contestati all’imputato erano stati accertati l’8 luglio e nell’ottobre del 2015 a Cornedo. Battilana, in qualità di legale rappresentante della “Costruzioni edili e stradali Battilana Ruggero G.”, aveva depositato «in modo incontrollato» materiali provenienti da demolizioni edili e da lavori stradali in un’area. Nella seconda circostanza l’imputato, nominato custode della stessa zona sottoposta a sequestro preventivo dall’autorità giudiziaria, perché interessata dall’attività illecita di raccolta di rifiuti, aveva violato i sigilli «alterando lo stato dei luoghi». Battilana non aveva poi ottemperato all’ordinanza emessa il 15 luglio dal sindaco che «gli ingiungeva la rimozione dei rifiuti previa presentazione di un progetto di smaltimento» da sottoporre all’amministrazione comunale e da inviare sia all’Agenzia regionale per la prevenzione e protezione ambientale del Veneto sia alla Provincia. Le indagini effettuate dalle forze dell’ordine, coordinate dalla procura, avevano portato al rinvio a giudizio dell’imputato. Il processo, durato quattro udienze, si è concluso ieri con la sentenza di condanna di Battilana. Le motivazioni verranno depositate dal giudice entro 60 giorni. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1