CHIUDI
CHIUDI

03.07.2019

Ha insultato i vigili urbani Li ha risarciti Ora è assolto

Era accusato di oltraggio a pubblico ufficiale e di istigazione a delinquere; ma ha risarcito il comando di polizia locale e i tre vigili urbani che aveva offeso e il giudice Venditti lo ha prosciolto, ritenendo il fatto di lieve entità. È la vicenda giudiziaria che vedeva come imputato Nicola Zarantonello, 37 anni, di Cornedo; assistito dall’avv. Antonio Marchesini, doveva rispondere di un movimentato episodio avvenuto davanti alle scuole di Cereda il 13 dicembre di due anni fa. In quell’occasione, secondo l’accusa, aveva insultato gli agenti della polizia locale che stavano facendo delle multe alle auto in sosta vietata e a chi non rispettava il codice. Quindi aveva invitato altre persone presenti a urlare «vergogna» ai vigili. Una scena descritta come poco edificante dagli agenti, che l’avevano segnalata in procura dando il via all’indagine del pubblico ministero Blattner. Sono invece stati rinviati a giudizio Francesca Vaccari, 32 anni, di Cornedo, via Rio (avv. Alberto Pellizzari e Silvia Franchetto), per resistenza a pubblico ufficiale e per il rifiuto di declinare le generalità, e Denis Zarantonello, 43, Cornedo, via Rio (avv. Gerardina Orlandella e Andrea Costa), per il solo rifiuto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1