CHIUDI
CHIUDI

07.04.2019

Sos massi pericolanti Pensionati evacuati

La parete rocciosa sgretolata che minaccia l’abitazione. CARIOLATO
La parete rocciosa sgretolata che minaccia l’abitazione. CARIOLATO

Resta il pericolo che altri massi si possano staccare dalla parete rocciosa, che caratterizza il versante del colle. Il sindaco di Castelgomberto ha emesso l’ordinanza di sfollamento per la coppia di anziani, che l’altra sera ha dovuto lasciare l’abitazione in via Zaia di Sotto, dopo che un masso ha investito il muro sul retro. Il distacco roccioso è avvenuto verso le 18 dopo che per tutto il giorno era piovuto abbondantemente e il versante del monte grondava acqua da tutte le parti. «Ho sentito un frastuono proveniente dal retro della casa - racconta Maria Zoso, moglie di Adriano Oceno, entrambi pensionati –, sono uscita per rendermi conto di cosa fosse successo. Mi sono spaventata quando ho visto i massi addossati al muro ed ho chiamato subito i vigili del fuoco». È arrivata subito una pattuglia del distaccamento di Arzignano. Il geologo dopo un attento sopralluogo ha dichiarato che per motivi precauzionali non era opportuno rimanere in casa. Il luogo è stato transennato. I due anziani hanno passato la notte in un albergo cittadino. Il successivo provvedimento è scattato dopo un ulteriore sopralluogo eseguito ieri mattina da parte del geologo Rimnsky Valvassori, accompagnato dal sindaco Davide Dorantani, dal vicesindaco Martina Danese e dal responsabile dell’uffcio tecnico comunale, ing. Lisa Collareda. Nei prossimi giorni il tecnico incaricato dal Comune depositerà in municipio una relazione circostanziata, che dovrà dornire il quadro completo della situazione e gli interventi necessari per mettere in sicurezza il versante roccioso. Intanto, i due coniugi anziani non possono fare rientro in casa. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1