CHIUDI
CHIUDI

08.03.2019

Impone lo sposo
alla giovane figlia
Papà condannato

Una scena di "Monsoon Wedding", film con al centro un matrimonio combinato
Una scena di "Monsoon Wedding", film con al centro un matrimonio combinato

CASTELGOMBERTO. Era finito a processo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Ma dietro al reato si nascondeva, secondo la procura, un atteggiamento prevaricatore e violento messo in atto dall'imputato per far rispettare una tradizione patriarcale che impone alle figlie di sposare gli uomini scelti dai capifamiglia. Un’usanza atavica che un indiano di 60 anni, residente a Castelgomberto, voleva continuare a far rispettare imponendo a sua figlia di sposare un connazionale contro la sua volontà. Una cerimonia per cui la famiglia della ragazza aveva speso una cifra vicina ai 40 mila euro. 

 

Ma il comportamento del 60enne, accusato di «assumere comportamenti prevaricanti verso la figlia impedendole di uscire di casa, di frequentare altre persone, di andare al lavoro, percuotendola sistematicamente quando non assecondava le sue richieste», per il giudice avrebbe determinato nella giovane un profondo stato di paura. Di qui la condanna ad un anno e quattro mesi di reclusione. La difesa ha già preannunciato ricorso in appello.

M.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1