CHIUDI
CHIUDI

15.09.2019

In sella alla moto contro un muro Gravi due giovani

La moto sulla quale viaggiavano i due giovani rimasti feriti.   A.C.Il punto dove la moto dei due ragazzi si è schiantata.   A.C.
La moto sulla quale viaggiavano i due giovani rimasti feriti. A.C.Il punto dove la moto dei due ragazzi si è schiantata. A.C.

Sono ricoverati nel reparto di rianimazione all’ospedale San Bortolo di Vicenza e versano in gravi condizioni due giovani, di 22 e di 18 anni, che si sono schiantati con la moto contro il muro di recinzione di una casa in via Scoladori all’altezza del numero civico 14, lungo la strada provinciale per Selva di Trissino. Mancava un quarto d’ora alle 2 della notte tra venerdì e sabato, quando i residenti sono stati svegliati dal rumore di un botto violento. Usciti, hanno visto distesi a terra in una macchia di sangue accanto alla loro motocicletta due giovani. Si sono avvicinati per prestare soccorso, si sono subito resi conto delle gravi condizioni in cui versavano i due ragazzi, e hanno allertato il 118. Dall’ospedale di Arzignano è arrivata un’ambulanza del Suem con i medici a bordo. I due ragazzi sono stati trasportati al pronto soccorso del nosocomio vicentino, dove sono stati operati per mettere in sesto alcune fratture e poi ricoverati in rianimazione. Da quanto si è potuto sapere, le condizioni di salute del diciottenne, L.M. (rese note solo le iniziali) residente a Cornedo restano critiche, così come permangono gravi quelle dell’amico di 22 anni, abitante a Valdagno. Sul posto sono giunti i carabinieri di Radiomobile della compagnia di Valdagno, che dovranno ricostruire la dinamica dell’incidente e stabilire, innanzitutto, chi fosse alla guida della motocicletta, una Beta RR 50. Quel tratto di via Scoladori è pericoloso perché è caratterizzato da una serie di curve a gomito ed è in forte pendenza in direzione di Brogliano. La moto è uscita di carreggiata andando a sbattere contro il muro di recinzione di una casa alla seconda curva ad una cinquantina di metri dalla chiesetta della contrada Scoladori. Saranno i carabinieri a trovare la causa per la quale chi era alla guida abbia perso il controllo della moto, andando dritto verso il muro: un improvviso malore, un guasto tecnico o una disattenzione in prossimità della curva? Una cosa è certa: che il colpo contro il muro è stato violento così come i traumi subiti dai due giovani. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Aristide Cariolato
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1