CHIUDI
CHIUDI

12.02.2019

Coca e hashish, presi i grossisti dello spaccio

Il maggiore Mauro Maronese illustra i dettagli dell’operazione che ha portato all’arrestoMartina Donazzan
Il maggiore Mauro Maronese illustra i dettagli dell’operazione che ha portato all’arrestoMartina Donazzan

Rifornivano gli spacciatori nella zona dell’hinterland di Vicenza e dell’Ovest Vicentino. La loro attività ha visto però una brusca fine grazie ai carabinieri della compagnia di Valdagno, entrati in azione a Brogliano proprio durante una cessione di stupefacenti. A finire in manette sono stati Mohamed Chouatr, cittadino marocchino di 28 anni, e Roberto Ometto, 50 anni, entrambi disoccupati e residenti ad Altavilla. Assieme a loro, sono stati arrestati Alessandro Bedin, 49 anni, di Creazzo, il quale si trovava al volante dell’auto che stava trasportando la droga, e l’acquirente, Martina Donazzan, operaia di 26 anni residente a Brogliano. Per tutti, l’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In base alle ricostruzioni degli uomini dell’Arma, Chouatr e Ometto, che vivevano nella stessa abitazione ed erano entrambi disoccupati, non erano due spacciatori al dettaglio; si trattava piuttosto di grossisti di medie dimensioni, che rifornivano i pusher della zona. I loro movimenti erano stati notati da alcuni residenti, i quali avevano contattato i carabinieri. I militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Valdagno, coordinati dal maggiore Mauro Maronese, hanno così dato il via alle indagini. Per settimane, gli uomini dell’Arma hanno seguito gli spostamenti di Ometto e Chouatr, con appostamenti e pedinamenti, stringendo sempre di più il cerchio attorno ai due. Sabato scorso, infine, i militari hanno deciso di entrare in azione. Poco prima delle 17.30, Ometto, con Bedin al volante, è partito da Altavilla, dirigendosi verso la valle dell’Agno. Giunti a Brogliano, i due si sono incontrati con Donazzan, alla quale avrebbero dovuto cedere un quantitativo di cocaina. Al momento dello scambio, però, sono intervenuti i carabinieri. Subito è scattata una perquisizione, nel corso della quale sono stati rinvenuti 25 grammi di cocaina e 100 grammi di hashish; Donazzan aveva invece con sé 1.900 euro in contanti. Secondo i carabinieri, l’incontro era stato organizzato per portare a termine la compravendita della polvere bianca, mentre non è chiaro quale dovesse essere la destinazione del “fumo”. In seguito è stata disposta la perquisizione domiciliare all’interno dell’alloggio condiviso da Ometto e Chouatr ad Altavilla; dai controlli dei carabinieri, tra l’abitazione e il garage sono spuntati 2,1 chilogrammi di hashish, 17 grammi di cocaina, 1.100 euro in contanti, più bilancini di precisione e altro materiale per il confezionamento delle dosi. Alla fine, per i quattro soggetti sono scattate le manette. Ometto e Chouatr sono stati accompagnati in carcere, mentre Donazzan e Bedin, essendo incensurati, sono stati rimessi in libertà. I carabinieri della compagnia di Valdagno ritengono in questo modo di aver stroncato un consistente giro di spaccio di stupefacenti che dall’hinterland del capoluogo berico si diramava verso l’Ovest Vicentino, coinvolgendo Creazzo, Sovizzo, Altavilla, con punte fino a Brogliano e Montecchio Maggiore. In base agli approfondimenti e alle verifiche eseguite sul campo dai militari valdagnesi, i due venditori erano soliti incontrarsi con gli acquirenti in parcheggi, piazze, lungo le strade. In alcune occasioni, le parti si davano appuntamento all’interno di un bar, per poi portare a termine le cessioni e i pagamenti all’esterno dei locali, magari in auto. A comprare la droga erano verosimilmente pusher che poi vendevano la droga al dettaglio, ai consumatori finali. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Matteo Carollo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1