CHIUDI
CHIUDI

27.03.2019

Si accascia e muore davanti al papà in casa di riposo

Alberto Artuso. DAL MASO
Alberto Artuso. DAL MASO

Avrebbe compiuto 47 anni lunedì, ma un improvviso arresto cardiaco lo ha portato via il giorno prima. Alberto Artuso, operaio alla “Brenta Group” di Molvena, originario di Fara e residente a Breganze, se n’è andato domenica, intorno alle 18.30, mentre si trovava nella casa di riposo “Opera Immacolata Concezione” di Thiene in visita al padre Mirco. «Era seduto accanto al papà nella sala da pranzo e all’improvviso si è accasciato a terra – racconta addolorata la sorella Ornella –. Nostro padre è stato subito allontanato e portato nella sua stanza, mentre gli infermieri hanno iniziato la rianimazione, continuata con gli operatori del 118, ma non si è potuto far altro che constatarne il decesso». Alberto, pur essendo il figlio più giovane, era diventato il punto di riferimento per tutta la famiglia. Si occupava dei genitori, ma era un supporto anche per le sorelle. «Amava la bici e con alcuni amici aveva fondato il gruppo “Gli amici del pedale”. Il funerale sarà celebrato oggi, alle 15.30, nella chiesa di Fara e gli amici posizioneranno nella bara la loro T-Shirt con scritto “Pirata”. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.D.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1