CHIUDI
CHIUDI

31.05.2019

Alle “Terre Rosse” il monumento della Resistenza

I partigiani del film Terre Rosse
I partigiani del film Terre Rosse

Dedicare un monumento ai partigiani della Resistenza è un dovere nei confronti di tutte quelle persone che hanno dato la vita per esercitare il loro diritto all’autodeterminazione e all’indipendenza, per la libertà e la democrazia. Con questa idea domani, alle 11, nel cortile della scuola media di Fara sarà inaugurato il “Monumento ai partigiani” donato da Luigi Maino, fratello di Angelo, nome di battaglia “la bionda”, compagno di lotta partigiana di Flavio Pizzato. Ha contribuito economicamente all’iniziativa l’Avl, mentre il Comune ha messo a disposizione l’area per il monumento. «La statua in bronzo – racconta Carlo Maino, figlio di Angelo – tiene in una mano il fucile, segno della Resistenza, e nell’altra un carteggio a simboleggiare la Carta Costituzionale dell’Italia: questo a ricordare tutta la nostra famiglia che dopo l’8 settembre ’43 si è battuta per la libertà e la Costituzione. Oltre a papà, le sue due sorelle sono state staffette, mentre i genitori aiutavano chiunque avesse necessità di essere nascosto». Durante la cerimonia gli alunni delle medie canteranno e faranno degli interventi mirati, risultato di una preparazione sulla Resistenza e sulle “terre rosse” di Fara, la vera e propria culla della Resistenza nel vicentino. «Anche la data dell’inaugurazione non è stata scelta a caso – prosegue Carlo Maino -. Il primo giugno è la vigilia della Festa della Repubblica, quindi della Costituzione Italiana. Al taglio del nastro saranno presenti vari sindaci della zona e le associazioni combattentistiche e d’Arma del territorio». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.D.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1