CHIUDI
CHIUDI

10.04.2019

Un parrucchiere in municipio per “Migliorare” con la Lega

Il candidato della Lega Antonio Balasso, 50 anni. DALL’IGNA
Il candidato della Lega Antonio Balasso, 50 anni. DALL’IGNA

La Lega lancia la sfida al primo cittadino uscente appoggiando la candidatura di Antonio Balasso e della sua lista civica “Migliorare Zanè”. Cinquant’anni, sposato con due figli e di professione parrucchiere, Balasso ha passato gli ultimi cinque anni nei banchi dell’attuale minoranza e ora si dice pronto ad occupare la poltrona di sindaco e di rivoluzionare il rapporto tra Comune e cittadini. «Credo che per la comunità di Zanè sia arrivato il momento di un cambiamento - spiega Balasso, che ha già pronta la lista dei dodici candidati consiglieri tutti tesserati Lega - e di trovare nuovo slancio per affrontare i problemi e le sfide che la attendono. Penso di essere la persona giusta per poter rispondere a questo desiderio di rinnovamento e dinamicità, e sono pronto a mettermi a completa disposizione dei cittadini creando con loro un rapporto diretto e più semplice, riportandoli a frequentare le sedute del consiglio comunale ad oggi desolatamente vuote. Per fare ciò, con il mio gruppo si è pensato di utilizzare maggiormente i canali social, le dirette streaming e di creare un numero whatsapp dedicato a segnalazioni e richieste». Tra i punti salienti del suo programma ci sono i cavalli di battaglia della Lega, ovvero sicurezza e sanità. «Grazie al contatto diretto con i vertici in Regione e a Roma, e alla collaborazione degli altri sindaci leghisti del territorio – afferma il candidato - andremo a difendere e a migliorare la sanità pubblica dell’Alto vicentino e garantire il diritto alla tranquillità delle famiglie. Zanè fortunatamente è un paese dove si vive bene, ma anche da noi si verificano episodi di piccola criminalità che devono assolutamente essere fermati». Sul fronte delle opere pubbliche, Balasso conferma la priorità di realizzare la scuola elementare unica, progetto ideato dall’Amministrazione uscente e che ha ottenuto dalla Regione un contributo di tre milioni di euro, ma punta anche l’attenzione su una serie di interventi minori che hanno l’obiettivo di migliorare la quotidianità degli abitanti. «Innanzitutto è quantomai urgente completare la rete delle piste ciclabili – precisa Balasso - a partire da quella che collega Zanè con l’ospedale di Santorso perché ci sono molti cittadini che si spostano in bici per recarsi al nosocomio. E poi bisogna dare maggiore attenzione al decoro urbano, alla manutenzione delle aree verdi attualmente trascurate e dei marciapiedi che in alcuni tratti costringono i pedoni a camminare in strada; tra i nostri obiettivi c’è anche l’ampliamento dell’orario di apertura dell’ecocentro, soprattutto nei periodi estivi». Infine, il candidato Antonio Balasso vuole rinsaldare la collaborazione tra Comune e associazioni del paese: «In primis la Pro loco che è stata un po’ trascurata, per non parlare dell’associazione commercianti che al momento non esiste: con il loro aiuto Zanè può ritrovare quella vivacità di eventi che in questi ultimi anni è andata persa. E poi dobbiamo tornare ad avere un occhio di riguardo per le associazioni sportive, punto di riferimento per i nostri bambini e ragazzi». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.D.I.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1