CHIUDI
CHIUDI

05.09.2019

Ubriaco e drogato Ruba un’auto e poi si schianta

Il locale di Villaverla dove il pregiudicato ha rubato la vettura. CISCATO
Il locale di Villaverla dove il pregiudicato ha rubato la vettura. CISCATO

Si è presentato in una pizzeria a Villaverla dicendo di cercare lavoro, ma ha rubato le chiavi della Nissan Micra della titolare, sgommando a tutta velocità su quell’auto. Non solo. Ha causato un incidente al Santo a Thiene e, una volta arrestato, mentre si trovata all'interno di una vettura dei carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Thiene, è andato in escandescenze frantumando con un calcio il finestrino posteriore, per poi scagliarsi contro i militari. È solo una parte della sfilza di reati che un giovane di 27 anni, M.S.G. (rese note solo le iniziali), rumeno, residente nel Basso Vicentino, pregiudicato e disoccupato, ha commesso nel tardo pomeriggio di martedì. L'uomo è finito in manette per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento aggravato e furto aggravato. Una serie di denunce accumulate nel giro di pochi minuti. Tutto ha avuto inizio martedì, poco prima delle 18, a Villaverla quando il 27enne si è presentato, con il pretesto di cercare un'occasione di lavoro, al food drink & coffee Asterisco, ex Asterix. In realtà il pregiudicato aveva ben altre intenzioni. Il giovane, approfittando di un momento di distrazione da parte della titolare, s’è impossessato delle chiavi dell'autovettura, una Nissan Micra in quel momento parcheggiata di fronte all’esercizio commerciale. Pochi secondi e il rumeno è salito a bordo per fuggire verso Thiene. Proprio in città, pochi istanti dopo, in località Santo, il malvivente ha provocato un incidente stradale che ha coinvolto altre due macchine, fortunatamente senza causare vittime né feriti. Chiamata dalla titolare, una gazzella dei carabinieri era già sulle tracce del giovane. Proprio il tempestivo intervento degli uomini del maggiore Davide Rossetti, è stato fondamentale per far sì che non si verificassero altri sinistri, magari con conseguenze ben più gravi. Gli uomini dell'Arma sono, infatti, riusciti a bloccare il giovane notando che era in evidente stato di alterazione psicofisica da assunzione di alcol e di sostanze stupefacenti, come è stato poi dimostrato dagli esami ai quali è stato sottoposto al pronto soccorso dell'ospedale “Alto Vicentino” di Santorso. Non è tutto. Durante il tragitto verso la sede della Compagnia di Thiene, M.S.G. ha frantumato con un calcio uno dei vetri posteriori della vettura. Poi si è scagliato contro i carabinieri rendendo necessario l’intervento dei sanitari del 118. Dopo aver sedato il malvivente, il personale del Suem lo ha trasportato al pronto soccorso di Santorso. Qui l'uomo, che ormai si era calmato, è stato sottoposto a vari esami risultando positivo all’assunzione sia di sostanze stupefacenti, sia di alcool, con un tasso alcolemico nel sangue quasi cinque volte superiore alla soglia di legge: 2,35 mg/l. Al termine è stato rinchiuso nella Casa Circondariale di Vicenza, a disposizione dell'autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo che si è svolto ieri mattina. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1