Marano Vicentino

Uccise la moglie
simulando suicidio
Chiesti 30 anni

.
Angelo Lavarra e la moglie Anna Barretta
Angelo Lavarra e la moglie Anna Barretta
L'omicidio di Marano Vicentino

La procura di Vicenza ha chiesto di condannare Angelo Lavarra, 44 anni, a 30 anni di reclusione. Il metronotte, in carcere da oltre un anno, nel novembre 2018 avrebbe ucciso, nella loro abitazione di Marano Vicentino, la moglie Anna Filomena Barretta nascondendone per un giorno il corpo e poi simulando il suicidio. La coppia, dopo un tira e molla, si stava separando. In cella ha poi confessato il delitto. La procura gli contesta diverse aggravanti, che la difesa ha cercato di smontare. La sentenza è attesa fra un mese

Diego Neri