L'omicidio di Marano Vicentino

Uccise la moglie e ne simulò suicidio, prende 30 anni di carcere

.
Angelo Lavarra e la moglie Anna Barretta
Angelo Lavarra e la moglie Anna Barretta
L'omicidio di Marano Vicentino

Trent’anni di reclusione. È la pena inflitta dal giudice del tribunale di Vicenza, Maria Trenti, a carico di Angelo Lavarra, 44 anni, il metronotte di Marano Vicentino che nel novembre 2018 uccise la moglie Anna Filomena Barretta con un colpo di pistola e quindi cercò di simularne il suicidio.

Il tribunale ha accolto la richiesta del pubblico ministero Pilla, e ha ordinato un ingente risarcimento a tutte le parti civili, compreso il Comune di Marano che aveva chiesto dei danni simbolici. L’assassino, reo confesso, ha ascoltato la sentenza a testa bassa.

 

 

Diego Neri