Villaverla

Lancia bottiglie e si barrica dentro un bar. Piazza col fiato sospeso per due ore

L'emergenza è scattata ieri attorno alle 19.30 in piazza del Popolo dove è accorso anche il sindaco.
In piazza del Popolo lungo la provinciale sono accorsi carabinieri, pompieri e Suem (Foto Marco Billo)
In piazza del Popolo lungo la provinciale sono accorsi carabinieri, pompieri e Suem (Foto Marco Billo)
In piazza del Popolo lungo la provinciale sono accorsi carabinieri, pompieri e Suem (Foto Marco Billo)
In piazza del Popolo lungo la provinciale sono accorsi carabinieri, pompieri e Suem (Foto Marco Billo)

Le urla, il fragore di vetri che vanno in frantumi sulla provinciale e residenti e passanti che, spaventati, lanciano l'allarme alle forze dell'ordine e ai soccorritori. È scattata l'emergenza, ieri sera, in piazza del Popolo in centro a Villaverla quando un uomo di 33 anni, già noto alle forze dell'ordine e residente in paese, ha dato in escandescenze e si è poi barricato all'interno del Central bar.

Due ore col fiato sospeso in piazza del Popolo

Militari e vigili del fuoco sono rimasti impegnati per oltre due ore fino a quando l'esagitato è stato convinto a uscire dal locale da un amico. A quel punto è stato preso in consegna da medico e infermieri e trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale Santorso, dove successivamente è stato ricoverato nel reparto di psichiatria (per questo motivo omettiamo le sue generalità).

Solo in quel momento tutti quanti, compreso il sindaco Enrico De Peron che era stato tra i primi ad accorrere, hanno potuto tirare un sospiro di sollievo perché la situazione si sarebbe potuta complicare ulteriormente da un momento all'altro. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito

Asserragliato in un bar dopo una discussione

Secondo quanto è stato possibile ricostruire, il parapiglia è scattato attorno alle 19.30. È a quell'ora che l'uomo avrebbe avuto una discussione per futili motivi con un conoscente e avrebbe perso il controllo. In preda a un raptus, avrebbe quindi cominciato a lanciare diverse bottiglie sulla provinciale che attraversa il paese e che in quel punto diventa piazza del Popolo.

Le persone nelle vicinanze si sarebbero subito messe al riparo e qualcuno ha chiesto aiuto al 112. Ricevuta la segnalazione, la centrale operativa ha immediatamente dirottato a Villaverla le pattuglie di Dueville e Thiene. Contemporaneamente è stato chiesto anche il supporto di una squadra dei vigili del fuoco partita dal comando di via Farini, in città.

I militari, alcuni con addosso il giubbotto antiproiettile, si sono avvicinati con la massima cautela al locale dove l'uomo, fuori controllo, si era asserragliato. In piazza del Popolo è arrivato anche il primo cittadino.

Un conoscente intervenuto per placare il 33enne

La situazione è rimasta in stallo fino alle 21.30 circa, quando un conoscente dell'esagitato è riuscito a convincerlo a uscire senza peggiorare la situazione. L'uomo ha dunque infilato la porta del bar sotto lo sguardo attento dei carabinieri, uno dei quali lo teneva sotto tiro con il taser pronto a intervenire in caso di necessità. Medico e infermieri del Suem hanno poi fatto salire il paziente a bordo dell'ambulanza, che subito dopo è ripartita alla volta dell'ospedale.

Marco Billo

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a Il Giornale di Vicenza e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de Il Giornale di Vicenza, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati