CHIUDI
CHIUDI

15.11.2019

Cade dal camion e sbatte il torace Grave un 52enne

L’esterno della Omis di Sandrigo dove è avvenuto l’infortunio. CISCATOUn mezzo del Suem i cui operatori sono intervenuti a Sandrigo
L’esterno della Omis di Sandrigo dove è avvenuto l’infortunio. CISCATOUn mezzo del Suem i cui operatori sono intervenuti a Sandrigo

Chiara Ferrante Franco Pepe La casella degli infortuni sul lavoro segna la terza crocetta in pochissimi giorni e nel ristretto arco di pochi chilometri. Il filo rosso di gravi incidenti, sia pure caratterizzati da diverse dinamiche ed esiti finali, si snoda infatti tra Malo e Sandrigo. L’ultimo evento si è registrato nel pomeriggio di ieri, alla Omis Spa di via Chizzalunga 6, a Sandrigo Qui Vincenzo Maggiolo, originario di Montecchio Precalcino, è scivolato dal suo camion mentre stava scaricando del materiale. Il 52enne avrebbe perso l’equilibrio, ma la dinamica non è chiara, cadendo violentemente al suolo da un’altezza di due metri e mezzo, procurandosi una forte contusione al torace. Trasportato in codice rosso dal Suem all’ospedale San Bortolo di Vicenza, per un possibile trauma toracico, Maggiolo è attualmente ricoverato nel reparto di chirurgia generale. Non è in pericolo di vita, anche se le sue condizioni restano serie a causa di fratture ad alcune costole. Sul posto, per i rilievi, è intervenuto il Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza in Ambienti di Lavoro dell’Ulss 8. Il nastro di una settimana nera nei luoghi di lavoro va però riavvolto a partire dall’8 novembre con l’infortunio sul lavoro alla Cartotecnica Zaccaria. Qui la moglie del titolare, Fiorenza Sella, di 57 anni, ha rischiato di rimanere soffocata da un foulard impigliatosi nel volano di un macchinario. Ricoverata in terapia intensiva all’ospedale Alto vicentino di Santorso, si è risvegliata domenica. Ai familiari ha detto di ricordarsi tutto e di stare bene. Non è stato altrettanto fortunato Leandro Caprarelli, l'operaio di 34 anni caduto l’11 novembre dal tetto della De Marchi Marmi, sempre a Malo. Anche in questo caso i tecnici dello Spisal stanno esaminando i dati per capire se quel giorno siano state rispettate tutte le regole relative alla sicurezza sul lavoro previste dalla legge. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Chiara Ferrante Franco Pepe
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1