Thiene

Picchiano e rapinano giovanissimi: quattro 16enni nei guai

Botte e rapine: quattro sedicenni sono stati denunciati dalla polizia locale. Tutto è cominciato ieri pomeriggio quando al comando sono arrivati due dodicenni. Uno di loro ha spiegato che poco prima, in pieno centro a Thiene, era stato affrontato da un gruppo di quattro ragazzi che gli avevano strappato il marsupio per poi prendere i portafoglio che conteneva cinque euro. Il suo amico in bicicletta è riuscito a fuggire, ha aspettato che i quattro se ne andassero e poi è tornato ad aiutare l’amico e l’ha accompagnato alla polizia locale. Poco dopo è arrivato un quattordicenne: anche lui ha detto di essere stato picchiato e rapinato da quattro ragazzi in via Damiano Chiesa. Il gruppo gli aveva portato via la bicicletta e lo zaino in cui c’era il suo smartphone. Solo qualche minuto più tardi è arrivato un tredicenne, anche in questo caso accompagnato da alcuni amici, e anche lui ha detto di essere stato rapinato, questa volta in piazza Nova Thiene, del borsello che conteneva lo smartphone e 15 euro.

Grazie alle descrizioni minuziose fornite dei ragazzini e al sistema di videosorveglianza la polizia locale ha fatto subito scattare in controllo. Alle 17.30 in piazzetta Rossi una pattuglia ha rintracciato i quattro ragazzi che appena hanno visto gli agenti si sono dati alla fuga. Tutte le pattuglie si sono dirette verso via Trieste e qui sono stati visti tre dei quattro ragazzi: due sono stati bloccati, mentre il terzo è riuscito di nuovo a fuggire. La fuga però è durata poco: il ragazzo e il quarto complice sono stati bloccati alla stazione ferroviaria alle 18 prima che salissero su treno per Vicenza. Tutti sono stati accompagnati al comando dove sono stati identificati  e sono stati raggiunti dei loro genitori. Si tratta di quattro sedicenni di Vicenza arrivati a Thiene con il treno nel pomeriggio. Appena giunti in centro hanno quindi iniziato a rapinare e ad aggredire i giovanissimi.