CHIUDI
CHIUDI

23.11.2019 Tags: Marano Vicentino

Parole violente
Il Comune
le mette al bando

Il nuovo cartello all'ingresso del paese. (Foto Dall'Igna)
Il nuovo cartello all'ingresso del paese. (Foto Dall'Igna)

MARANO. Da qualche giorno Marano non è più solo la terra del mais, ma si propone di diventare anche un "Comune libero dalla violenza verbale" e lo dice a chiare lettere nei cartelli di accesso al paese.

Una frase che non può passare inosservata anche all'automobilista più distratto e, proprio mentre si guida, può innescare una riflessione su ogni parola che si dice e gli effetti che può avere. Così, giorno dopo giorno, il Tavolo del Patto Educativo del Comune si propone di far crescere la consapevolezza del significato delle parole, soprattutto quando vengono usate come strumenti di attacco e offesa, che possono seminare odio e sofferenza. 

 

L'iniziativa arriva a conclusione del progetto "Il paese che educa. Parole virtuose per una comunicazione non ostile" che ha visto il la scuola primaria Fogazzaro adottare i dieci principi del "Manifesto della comunicazione non ostile per lo sport". 

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1