CHIUDI
CHIUDI

09.04.2019

Sicurezza, ciclabili e turismo Parisotto si prepara al bis

Fabrizio Parisotto punta al mandato bis. FOTO STELLA CISCATO
Fabrizio Parisotto punta al mandato bis. FOTO STELLA CISCATO

In vista della prossima chiamata alle urne, il sindaco di Montecchio Precalcino Fabrizio Parisotto vuol provare a ripetere il successo elettorale ottenuto cinque anni fa. È l’attuale primo cittadino il volto scelto per rappresentare il gruppo “L’Astego”, che a breve si presenterà con un nuovo nome. Parisotto è anche il primo candidato a uscire allo scoperto, in attesa di conoscere gli sfidanti che punteranno, come lui, alla maggioranza in consiglio comunale. «In questi mesi i cittadini mi hanno spesso fermato per testimoniare la loro fiducia nei miei confronti - spiega Parisotto -: ho deciso ricandidarmi per completare il percorso avviato cinque anni fa. Essere sindaco è un impegno non da poco e prima di compiere questa scelta ho riflettuto parecchio, valutando aspetti famigliari e professionali». Il sindaco in carica lavora in paese come consulente tributario. «Stiamo già pensando a diverse opere - annuncia -, la maggior parte sono già finanziate e verranno quindi realizzate nel prossimo mandato». Tra gli obiettivi futuri, l’attuale sindaco mette al primo posto il benessere del cittadino. «Manterremo quindi i servizi, garantendo che quanto fatto finora continui a funzionare bene. Le novità riguarderanno la creazione di un’aula per gli studenti come completamento della cittadella dello studio, la chiusura dell’anello di ciclopedonali con percorsi nelle vie Astichello, Summano, Vegre e Venezia e di collegamento con Dueville. Vorremmo poi dotare la zona degli impianti sportivi di un’area per l’aggregazione. Prevediamo interventi importanti nel centro di Preara che intendiamo riqualificare, mentre per quello di Montecchio abbiamo in previsione l’apertura di un nuovo parcheggio. Investiremo molto in sicurezza con nuove telecamere e varchi nelle strade che entrano nel paese». Il programma elettorale di Parisotto includerà anche lo sviluppo del turismo sullo slancio della rinascita di villa Forni Cerato. «L’obiettivo è quello di continuare a collaborare con la proprietà, come stiamo attualmente facendo. Inoltre intendiamo tracciare un circuito permanente per le bici sulla falsariga del brevetto del Monte de Montecio, evento sportivo nato l’anno scorso, oltre a un percorso pedonale con indicazioni e cenni storici. Valorizzeremo la nostra collina con il bando per la gestione dell’osteria e bed and breakfast in villa Cita», evidenzia. «La tutela dell’ambiente resterà un aspetto prioritario, specialmente per quanto riguarda il monitoraggio delle discariche, ma anche promuovendo la raccolta differenziata: in cinque anni siamo passati dal 70 al 75 per cento di rifiuti riciclabili. Nei prossimi cinque vorremmo superare l’80 per cento. Il nostro è un Comune con un bilancio sano: è stato svolto un grande lavoro nella gestione della spesa e tra i paesi del circondario siamo quello che, in proporzione, restituisce al cittadino più imposte tramite contributi a scuole, associazioni e nel sociale. La direzione per il futuro continuerà a essere questa», conclude. «Infine lavoreremo per incentivare la nascita di nuove attività commerciali». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco Billo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1