CHIUDI
CHIUDI

06.04.2019

«Da escludere possibili rischi per le falde»

«I rilievi in nostro possesso indicano che le falde non risultano inquinate». A rassicurare i cittadini è il sindaco Fabrizio Parisotto, messo al corrente della situazione nel 2018 dai commissari straordinari nominati dal tribunale di Vicenza per la procedura di concordato che interessa la Safond Martini. «Negli scorsi mesi i commissari hanno controllato tutte le aree dell'azienda, effettuando diversi carotaggi e creando anche sette pozzi spia. Nell'area a nord di via Terraglioni è stata rilevata la presenza di questi inquinanti interrati oltre 30 anni fa», spiega il primo cittadino. «Ci hanno subito informato di quanto rinvenuto e Comune, Arpav e Ulss 7 Pedemontana si sono già incontrati per monitorare le procedure. Inoltre i commissari ci hanno confermato di aver già accantonato più di due milioni di euro per procedere con un'eventuale bonifica». © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1