CHIUDI
CHIUDI

27.07.2020 Tags: Thiene

Molesta 18enne
e gira con ordigno
bellico: arrestato

Il materiale sequestrato dai carabinieri di Thiene
Il materiale sequestrato dai carabinieri di Thiene

AGGIORNAMENTO ORE 17 Un 68enne di Zanè, Amerigo Battistello, è stato arrestato dai carabinieri di Thiene in merito a quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri in via dei Tigli. L'uomo è accusato di detenzione illegale di ordigni esplosivi da guerra e violenza sessuale ai danni di una diciottenne.

 

I militari erano intervenuti ieri in via dei Tigli in seguito ad una chiamata al 112 per delle molestie sessuali ai danni di una 18enne da parte di uno sconosciuto. L'uomo è stato individuato e bloccato poco dopo da una pattuglia nelle vicinanze dell’istituto Chilesotti. Secondo la ricostruzione degli uomini dell'Arma poco prima l'uomo, in preda ai fumi dell’alcool, aveva approfittato della giovane che si stava intrattenendo con altri suoi amici impegnati in una partita di calcetto, agguantandola energicamente sul fianco e palpeggiandola. Subito il molestatore era stato respinto dalla vittima aiutata, fortunatamente, da un'amica e si era poi allontanato.

 

I carabinieri hanno poi notato che nel cestino posteriore della bici dell'uomo c'era un grosso ordigno bellico potenzialmente pericoloso, della lunghezza di 43 centimetri, e in perfette condizioni. Immediatamente la zona residenziale è stata messa in sicurezza e controllata a vista fino alle prima ore di questa mattina. Nel frattempo, dopo aver arrestato il 68enne, i militari hanno trovato nel garage della sua abitazione un'altra bomba esplosiva dalle identiche fattezze della prima, una bomba a mano tipo ananas, un grosso machete e oltre duecento cartucce per fucile e pistola di marche e calibro diverso

 

Questa mattina sono intervenuti gli artificieri del Rgt. Guastatori Paracadutisti Folgore di stanza a Legnago (Verona) che hanno verificato l’effettiva pericolosità e messa in sicurezza dei due proiettili di artiglieria e della bomba a mano. Fortunatamente gli ordigni bellici non presentavano parti sensibili ed erano privi di esplosivo per cui resteranno a disposizione dell’autorità giudiziaria fino al termine delle indagini. 

 

L'intervento in via dei Tigli a Thiene

 

ORE 9 Episodio dai contorni misteriosi quello su cui stanno indagando i carabinieri di Thiene: un uomo, dall'apparente età di 60 anni, avrebbe molestato due giovani di circa 20 anni e una volta fermato si è scoperto che girava con un ordigno bellico nel cestino della sua bicicletta.

 

L'uomo, pantaloncini rosa e maglietta mimetica, si sarebbe presentato nel pomeriggio di domenica nel campetto da calcio delle scuole Ferrarin, dove un gruppo di ragazzi stava giocando a pallone, chiedendo se poteva aggregarsi a loro. Fatto qualche tiro, con degli atteggiamenti sopra le righe e l'invito a "battere il cinque" ogni volta che toccava il pallone, avrebbe spostato però l'attenzione sulle ragazze che assistevano alla partitella, molestandole pesantemente. Capito che non aveva intenzione di smettere, nonostante una delle due fosse scoppiata in lacrime, sono stati allertati i carabinieri e la volante è riuscita a fermarlo mentre si allontanava in bicicletta. L'uomo, una volta portato in caserma per il riconoscimento, avrebbe dato in escandescenze.

 

La situazione si è ulteriormente complicata quando i ragazzi hanno fatto notare che nel cestino della sua bicicletta c'era un ordigno bellico. I carabinieri hanno così chiuso via dei Tigli, allertato il magistrato, chiesto l'intervento degli artificieri e dei vigili del fuoco a supporto. I giovani sono stati interrogati fino a tarda sera. 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1