Thiene

Malore fatale: padre di tre figli muore a 50 anni

Denis Bozzo, 50 anni
Denis Bozzo, 50 anni
Denis Bozzo, 50 anni
Denis Bozzo, 50 anni

Dramma e sgomento a Lampertico per la prematura scomparsa di Denis Bozzo, 50 anni, padre di tre figli, stroncato nel primo pomeriggio di giovedì da un malore. Il thienese era una persona conosciuta: grande appassionato di modellismo, per 15 anni, fino al 2021, aveva lavorato come guardia giurata nella zona dell'Alto Vicentino per poi essere assunto, negli ultimi mesi, in un'azienda di San Vito di Leguzzano. Una tragedia improvvisa che ha lasciato nel dolore la famiglia e i conoscenti.

«La mattina ci siamo recati assieme al centro trasfusionale di Thiene per donare il sangue. Denis è donatore da tantissimo tempo, da quando aveva 18 anni», racconta ancora sconvolta la compagna, Valentina Dosi di Villaverla. «Dopo il prelievo stava bene e non aveva sintomi di alcun tipo. Ha iniziato a sentirsi male quando ci siamo recati in un ristorante della zona per pranzare. Lui ha sempre sofferto molto il caldo perciò ci siamo subito spostati a casa sua, a Lampertico». Dopo essersi steso per circa un quarto d'ora, Bozzo sembrava essersi in parte ripreso. Provando ad alzarsi dal letto è stato però colto da un malore, forse di natura cardiovascolare, per poi crollare a terra, privo di sensi. A nulla sono serviti la telefonata disperata al 118, i tentativi di rianimazione prima della compagna e poi della sorella, che hanno costantemente effettuato compressioni toraciche come indicato telefonicamente dall'operatore del Suem. Quando è giunta l'ambulanza, poco dopo le 13.30, per il thienese non c'era più niente da fare. Il personale medico ha provato un estremo tentativo con il defibrillatore, sfortunatamente invano. I soccorritori non hanno potuto fare altro che dichiarare il decesso di Bozzo.

«Poche settimane fa si era sottoposto a vari esami e non era emerso nulla di strano o sospetto. Non soffriva di patologie particolari o croniche. Prendeva solo un medicinale per tenere sotto controllo la pressione. Ora, il suo medico di base ha richiesto che venga effettuata l'autopsia», continua Dosi. «Denis aveva un carattere forte, un grandissimo cuore e tanta disponibilità verso gli altri. "Tu e i bimbi siete le cose più importanti che ho nella vita" sono state le sue ultime parole», ricorda in lacrime la compagna. Per la celebrazione dei funerali sarà necessario attendere l'esame autoptico che potrebbe essere disposto ed effettuato nei prossimi giorni.

Marco Billo