Thiene

La figlia nuda
sul terrazzo
per le tabelline

.
Il tribunale di Vicenza dove ieri si è concluso il delicato procedimento (Archivio)
Il tribunale di Vicenza dove ieri si è concluso il delicato procedimento (Archivio)

Un operaio di 46 anni ha patteggiato due anni di reclusione per maltrattamenti in famiglia e lesioni. Per 13 anni aveva reso la vita impossibile in famiglia, comportandosi con violenza ai danni della moglie e dei quattro figli. Aveva costretto una figlia, per farle imparare le tabelline, a correre nuda sul terrazzo di casa ripetendole; e se sbagliava la colpiva con una cinghia. Un altro figlio, se faceva qualche marachella, doveva correre nudo in un campo, colpito dall’antenna della radio dell’auto. La moglie era stata presa a morsi, e le erano state tirate le orecchie fino a sanguinare.