CHIUDI
CHIUDI

02.12.2017 Tags: Breganze

L’addio degli sportivi al capitano dell’hockey

Moltissime persone hanno partecipato al funerale di Pallaro.  CISCATOIl capitano Pallaro.  PIERO STELLA
Moltissime persone hanno partecipato al funerale di Pallaro. CISCATOIl capitano Pallaro. PIERO STELLA

Silvia Dal Maso «Tutta la vita di Gianni Pallaro si può sintetizzare in tre parole: campione di umanità». Così, con commozione, don Giacomo Prandina ha ricordato ieri mattina, durante il funerale in un duomo gremito, il 69enne simbolo ed eccellenza dell'hockey rossonero. Amici, colleghi del mondo sportivo, volontari dei vari sodalizi di Breganze e una delegazione dell'Associazione carabinieri (Arma nella quale Pallaro aveva svolto il servizio di leva) si sono stretti attorno al dolore della moglie Rosetta e dei figli Luca e Chiara. «Ringraziamo il Signore per avercelo dato – ha proseguito il celebrante – Gianni è stato un bel dono per tutti noi, un grande esempio di bontà, umiltà, disponibilità, sia nell'ambito sportivo, che in famiglia e nella comunità breganzese. Per questo sono convinto che martedì, quando il suo corpo ha ceduto alla malattia, il Signore lo abbia accolto a braccia aperte. Gianni faceva tutto con grande passione, con semplicità e senza clamore, nello spirito di servizio che lo ha sempre contraddistinto». A ricordarlo non poteva mancare la società Hockey Breganze: «Quando se ne va un caro amico ti arriva addosso, come uno schiaffo improvviso, il silenzio - ha detto un ex compagno di squadra - Oggi (ieri per chi legge, ndr) si sente e si respira la tua mancanza Gianni. Le campane suonano “a morto”, ma noi storici giocatori rossoneri siamo riusciti a farle suonare “a festa” in ben due occasioni, nel '76 e nel '79 quando abbiamo vinto lo scudetto. Ciao capitano». L'associazione carabinieri ha, invece, salutato Pallaro recitando la “Preghiera del carabiniere”. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1