Marano

Il cliente allontanato torna e le devasta il locale

L’interno del Silva Caffè come è apparso dopo il raid punitivo avvenuto nel cuore della notte
L’interno del Silva Caffè come è apparso dopo il raid punitivo avvenuto nel cuore della notte

Allontanato da un locale, torna per vendicarsi e lo devasta. Sabato notte il “Silva Caffè” in piazza Silva a Marano Vicentino è stato pesantemente danneggiato da un giovane poco più che ventenne, che ha sfondato la porta del locale distruggendo il registratore di cassa e altre attrezzature del bar. All’esterno del locale se l'è presa con il plateatico, rompendo lo steccato, alcuni tavolini e alcune sedie.

 

Le sedie ed i tavolini del plateatico oggetto della violenza
Le sedie ed i tavolini del plateatico oggetto della violenza

 

«Tutto è iniziato sabato sera verso le 19 - racconta la titolare Michela Dal Bianco - quando è arrivato nel mio bar, già visibilmente alterato, un individuo conosciuto in paese e anche alle forze dell'ordine, e ha iniziato a infastidire i clienti e le mie dipendenti. Dopo aver portato molta pazienza e avergli chiesto ripetutamente di andare via dal bar, verso le 21 ha iniziato un battibecco, arrivando anche alle mani, con alcuni clienti. Una pattuglia dei carabinieri è intervenuta e lo ha accompagnato nella sua abitazione. Verso le 3 e mezza di notte però il campanello di casa è suonato. Erano i carabinieri. Mi hanno avvisato che i vicini del mio bar li avevano chiamati perché avevano sentito dei forti rumori e si erano accorti che qualcuno stava distruggendo il plateatico».
 

Silvia Dal Maso

Suggerimenti