CHIUDI
CHIUDI

24.08.2019

Galleria Garibaldi Per farla rifiorire pronti 40 mila euro

L’ingresso della galleria Garibaldi: a breve i lavori di riqualificazioneAnche il pavimento della galleria dovrebbe essere presto rifattoIl cantiere prevede tre stralci con diversi interventi. FOTO CISCATO
L’ingresso della galleria Garibaldi: a breve i lavori di riqualificazioneAnche il pavimento della galleria dovrebbe essere presto rifattoIl cantiere prevede tre stralci con diversi interventi. FOTO CISCATO

Dopo quattro anni di stop è pronto a ripartire l'atteso intervento di riqualificazione di Galleria Garibaldi, il famoso corridoio commerciale di Thiene da tempo in mano al degrado. L'avvio della prima parte dei lavori, a cura del Condominio Garibaldi, proprietario del passaggio, è programmato per settembre e riguarderà prevalentemente la sistemazione dei due accessi su corso Garibaldi che presentano gradini e dislivelli che rendono difficoltoso l'ingresso alla galleria da parte delle persone disabili o con limitata mobilità, e delle mamme con i passeggini. «Nei due ingressi sono previsti lavori che permetteranno di eliminare le barriere architettoniche e di creare rampe adeguate - spiega Alberto Samperi, assessore al commercio - Un secondo intervento si concentrerà sul rifacimento del rivestimento delle colonne, in modo da dare uniformità a tutta la galleria, e sulla tinteggiatura del soffitto. Per ultimo il lavoro più atteso e più consistente, sia dal punto di vista tecnico che economico, che riguarda il rifacimento del pavimento». Il progetto di riqualificazione di Galleria Garibaldi era nato nell'agosto 2013 con l'obiettivo di partecipare a un bando regionale che prevedeva l'erogazione di un contributo di 100 mila euro. Nonostante la città sia poi stata esclusa dal bando, il Comune ha deciso di finanziare una parte dei lavori di manutenzione straordinaria. In particolare, a fronte di un investimento di 60 mila euro da parte del Condominio Garibaldi, l'Amministrazione ha previsto lo stanziamento di altri 40 mila euro. Una parte dell'intervento di manutenzione straordinaria, relativa alla copertura e all’illuminazione, è stata portata a termine nel 2015 con una spesa di 12 mila euro. Si tratta di piccoli interventi che però si pongono il grande obiettivo di far rinascere quello che un tempo era il salotto cittadino e che negli ultimi anni è andato incontro ad un lento ma inesorabile declino. Sporcizia dovuta alla maleducazionei, pavimentazione usurata, gradini che rendono difficile l'accesso: queste sono solo alcune delle ragioni che hanno trasformato la Galleria in un luogo desolato e che hanno spinto diverse attività a gettare la spugna. Altre, soprattutto le botteghe storiche, stanno invece resistendo con caparbietà in attesa di veder partire i lavori che ora sono in procinto di decollare. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra Dall'Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1