CHIUDI
CHIUDI

11.01.2020

Ecocentri vecchi Il Comune punta a farne uno nuovo

L’area verde accanto ai magazzini comunali dove dovrebbe trovare posto l’ecocentro nuovo. FOTO CISCATO
L’area verde accanto ai magazzini comunali dove dovrebbe trovare posto l’ecocentro nuovo. FOTO CISCATO

Il Comune di Thiene punta su un nuovo ecocentro comunale facilmente accessibile e aperto tutti i giorni per migliorare la raccolta differenziata e prevenire l'abbandono selvaggio dei rifiuti. La nuova opera pubblica, che avrà un valore stimato di 450 mila euro di cui metà finanziati dalla società Alto Vicentino Ambiente, verrà realizzata in zona industriale e nel giro di un paio d'anni andrà a sostituire i due centri attualmente attivi: quello collocato lungo la provinciale Nuova Gasparona e l'altro situato in via Liguria, nel quartiere dei Cappuccini. Due ecocentri che da tempo presentano diversi problemi di conferimento - il primo presenta un ingresso infelice lungo un'arteria molto trafficata mentre il secondo presenta una strada d'accesso troppo stretta per il carico attuale di utenti - tanto da spingere l'Amministrazione ad inserire nell'elenco delle opere pubbliche di quest'anno la realizzazione di una nuova struttura più grande e moderna. «È un intervento che ci sta molto a cuore - spiega Andrea Zorzan, assessore all'ambiente - perché siamo convinti che un ecocentro ben progettato, semplice da utilizzare e aperto in maniera continuativa dal lunedì al sabato possa essere un elemento di sprono per i cittadini a differenziare meglio i rifiuti. Oltretutto, quello che verrà raccolto all'ecocentro sarà suddiviso in maniera corretta e questo andrà ad aumentare la percentuale di differenziata in città». Il fatto poi di dover gestire una sola struttura anziché due, permetterà al Comune di estendere l'orario di apertura del servizio, rendendo quindi più semplice la vita dei cittadini, soprattutto durante l'estate quando la potatura delle siepe e il taglio dell'erba dei giardini fanno aumentare i numeri dei conferimenti. Il luogo dove sorgerà il nuovo ecocentro è in quarta zona industriale, precisamente in via Marco Corner, accanto ai magazzini comunali, un’area dotata di una buona viabilità. «Inizialmente avevamo pensato al terreno comunale di via San Giovanni Bosco, di fianco alla sede di Avs - continua l'assessore Zorzan - ma abbiamo ritenuto che il traffico legato all'utilizzo dell'ecocentro potesse creare problemi alla viabilità del quartiere della Conca. Abbiamo dunque optato per i 5 mila metri quadri che si trovano accanto ai magazzini comunali: oltre ad essere una zona più idonea ad accogliere il via vai degli utenti, la vicinanza con la struttura comunale ci faciliterà la gestione e il controllo dell'ecocentro. Nel corso dei prossimi mesi andremo a definire il progetto con Alto Vicentino Ambiente che, oltre ad occuparsi della progettazione e della gara, comparteciperà alla spesa: tutto ciò che verrà realizzato all'interno dell'ecocentro sarà infatti finanziato al 50% da Ava». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandra Dall'Igna
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1