CHIUDI
CHIUDI

14.06.2019

Distrazioni al bivio In Pedemontana corrono i trattori

Il bivio con la segnaletica per l’ingresso in Pedemontana. FOTO CISCATO
Il bivio con la segnaletica per l’ingresso in Pedemontana. FOTO CISCATO

Trattori, scooterini, macchine operatrici e pure qualche ciclista. Mancano le truppe a cavallo. Accade di pescarli lungo le corsie del primo tratto della Superstrada Pedemontana Veneta, direzione Vicenza/Piovene. Nella rete ci casca chi, arrivando da Bassano, si distrae e inforca la corsia sbagliata. Quella che conduce alla Spv e dunque ai varchi di interconnessione, al termine dei 7 filanti chilometri. Prima barriere non ce ne sono. E così sarà finchè non verrà ultimato il casello di Breganze. Del resto lo scriveva Ernest Hemingway: «Ai più importanti bivi della vita, non c’è segnaletica». Un aforisma pennellato su misura per l’innesto tra Nuova Gasparona e Spv. Per la verità la segnaletica esiste, ma la corsia di sinistra tende a “pilotare” lungo il senso di marcia. Così ci scappa l’inganno. «È accaduto a numerosi conducenti in questi primi giorni di apertura. Molti devono ancora prendere confidenza con la nuova viabilità». La certificazione del problema è fornita dall’ispettore superiore Vincenzo Fontana, responsabile del distaccamento di Schio della polstrada. I suoi agenti, assieme ai colleghi di Bassano e Vicenza, pattugliano la Valdastico. Ora hanno in carico anche il nuovo tratto della Spv. «Due giorni fa l’ultimo verbale. Abbiamo recuperato una macchina operatrice». Fa testo l’annotazione del sanzionato: «Al bivio di Breganze segnaletica non chiara». La multa è di 42 euro, oltre la decurtazione di due punti dalla patente. Non solo mezzi lenti a finire nel taccuino della polstrada ma anche automobilisti che, una volta di fronte al casello di interconnessione, cercano di svoltare e ritornare sui propri passi. «Il pericolo c’è e la manovra è vietata», spiegano gli agenti. Che già hanno scortato alcuni trattori al di fuori delle corsie. Da parte sua la Sis ha provveduto a segnalare con un moviere l’innesto, così come ci sono indicazioni luminose per chi nella Nuova Gasparona entra provenendo dalla Spv. «Le proteste degli automobilisti esistono», ammette Fontana. «Dal canto nostro osserviamo che ci deve essere più attenzione». Attenzione che nel breve il Viminale dovrà riservare all’intera Spv. Saranno 94 i km di nuova viabilità da pattugliare. Attendesi rinforzi. Caso aperto anche sul fronte dei pannelli trasparenti e fonoassorbenti, privi di adesivi. È arrivata una seconda denuncia alla magistratura. La firma è di Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico. «Decine di uccelli, anche di specie protette, continuano a schiantarsi sui vetri, si tratta di una crudeltà gratuita ed inaudita», accusa. «Per la soluzione basterebbero poche decine di euro», conclude. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Mason
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1