Breganze

Dentista no vax denunciata: era sospesa ma lavorava abusivamente

Continuava a lavorare nel suo studio odontoiatrico nonostante fosse stata sospesa perché non vaccinata. Nei giorni scorsi i finanzieri hanno individuato e denunciato Eva Zonin, 51 anni, odontoiatra, che esercitava abusivamente la professione e hanno anche sequestrato un ambulatorio di Breganze. La professionista, infatti, inottemperante all’obbligo vaccinale, era stata sospesa dall’ordine provinciale dei medici di Vicenza. 

Avvalendosi delle informazioni presenti nelle banche dati, le Fiamme Gialle di Thiene hanno avviato alcuni approfondimenti nei confronti di quelle figure “esercenti le professioni sanitarie” e “operatori di interesse sanitario” che eseguono prestazioni, seppur già destinatari di provvedimenti di sospensione dall’ordine professionale di riferimento su segnalazione dell’autorità sanitaria, continuando a svolgere la libera professione negli studi medici di proprietà o ambulatori di terzi. Successivamente, sono state effettuate accurate indagini, anche attraverso controlli, pedinamenti e sopralluoghi, rilevando diversi clienti che si recavano nello studio odontoiatrico di Breganze. È quindi scattato il blitz dei militari, che hanno eseguito una perquisizione del locale adibito ad ambulatorio, nel corso della quale la professionista è stata sorpresa mentre esercitava abusivamente la professione su un paziente, mentre un altro paziente presente nello studio ha confermato di essere stato visitato nel corso del 2022.

I militari hanno quindi denunciato la 51enne in relazione all’esercizio abusivo della professione sanitaria e hanno proceduto al sequestro preventivo dell’ambulatorio e del riunito utilizzato per l’attività di dentista. Successivamente al sequestro di iniziativa, il giudice per le indagini preliminari ha emesso un decreto di sequestro preventivo di convalida.