CHIUDI
CHIUDI

02.11.2019

«La complanare viaggia in ritardo E il paese soffre»

Il cantiere del casello di Breganze e della futura complanare. CISCATO
Il cantiere del casello di Breganze e della futura complanare. CISCATO

A Breganze si torna a parlare di Superstrada Pedemontana Veneta e della tanto attesa complanare. Accade nel momento in cui la Giunta Regionale ha dato il via libera all'apertura di altri 15 km della Spv che avverrà all'inizio del 2020. Si tratta del percorso che va da Malo allo svincolo con la A31. La Giunta fa sapere che in contemporanea verrà aperto il casello di Breganze. In questo modo si potrà entrare in Pedemontana a Malo, oltrepassare la A31 o svincolare sulla stessa, arriviare sino al casello di Breganze e uscire sulla strada provinciale “Gasparona” e viceversa. SINDACO E COMPLANARE. Una ragione in più per «accelerare il più possibile la realizzazione della complanare». Questo l'auspicio del sindaco di Breganze Piera Campana che ritiene fondamentale la creazione della viabilità alternativa per consentire alla Spv di proseguire. «Non riusciamo a vedere la luce della complanare di Breganze che ormai da mesi e mesi i cittadini attendono con ansia – prosegue esasperato il primo cittadino - Devono ancora iniziare i lavori perché mancano gli atti degli espropri. I lavori vanno a rilento e quindi dubito che il casello di Breganze si possa aprire nei primi mesi del 2020. Per ora sono iniziati gli spostamenti dei sottoservizi ma nulla di più». Campana conferma che le opere per la realizzazione della complanare non sono ancora partite: l'intervento richiesto dal Comune di Breganze consiste in due chilometri e mezzo di asfalto che dall'attuale ingresso alla Spv seguirà parallela la Nuova Gasparona fino al confine di Maragnole. «Non ci sono ancora stati comunicati tempi precisi, ma quando verrà realizzata la bretella la Spv proseguirà sul tracciato della provinciale verso Bassano: verranno effettuati degli scavi per farla transitare più in profondità con la rotatoria d'accesso a Breganze che sarà spostata verso Mirabella e sostituita da un cavalcavia». TRAFFICO INTENSO. «La complanare, dunque, diventa ora più che mai l'unica soluzione per risolvere il problema dell'aggravio del traffico. Infatti, stiamo soffrendo moltissimo. Nella viabilità interna c’è un traffico pesante allucinante che crea fortissimi disagi in tutti. Basta vedere come è cambiata la situazione: per andare da Breganze a Bassano serve il doppio del tempo rispetto a prima che iniziassero i lavori della Spv. Spero che arrivino presto delle risposte che finora non abbiamo mai avuto». LA GIUNTA. «Si andrà da Malo a Breganze in 7-8 minuti – commenta il presidente della Regione Luca Zaia - percorrendo circa 15 km in totale, che aggiungono un importante tassello al completamento della più grande infrastruttura viaria in costruzione oggi in Italia. Sin dall’inizio avevamo preso l’impegno di aprire singoli tratti di questa grande realizzazione mano a mano che fossero stati completati e stiamo mantenendo la promessa», ha detto. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1