CHIUDI
CHIUDI

11.06.2019

Campana rivendica la sua azione

Piera Campana si toglie un sassolino dalla scarpa e fa anche nome e cognome: «Non accetto che l'onorevole Silvia Covolo, della Lega, abbia la faccia tosta di rivendicare questa conquista. Perché quando era sindaco di Breganze lei e la sua giunta avevano accettato e firmato un progetto del tutto inefficiente che richiedeva un ulteriore spreco di territorio. Quando io sono diventata sindaco, la situazione che ho trovato era questa: un accordo tra l'Amministrazione Covolo e la Sis per la realizzazione di una complessa viabilità complanare del tutto svantaggiosa per Breganze. Sia per l'ulteriore spreco di territorio, sia dal punto di vista economico per gli ulteriori espropri che per la viabilità, in quanto non era idonea al passaggio di camion, corriere e mezzi agricoli. La mia Amministrazione ha, quindi, richiesto una diversa soluzione progettuale. È stata la mia giunta che ha lottato in questi cinque anni sia alla Corte dei conti (che ci ha dato ragione citando più volte il nostro Comune come uno dei territori su cui l'autostrada ha il maggior impatto), sia in Regione». © RIPRODUZIONE RISERVATA

S.D.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1