CHIUDI
CHIUDI

20.11.2019 Tags: Carrè

Borracce ecologiche Scelte verdi a scuola

Il gruppo consiliare con i rappresentanti degli studenti. STELLA-CISCATO
Il gruppo consiliare con i rappresentanti degli studenti. STELLA-CISCATO

Cinquecento borracce in alluminio per tutti gli alunni delle scuole elementari e medie di Carrè e Chiuppano per dire “no” alla plastica usa e getta. I ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Nicolò Rezzara” si avviano dunque a diventare paladini del progetto “plastic free”. Le borracce sono state consegnate ieri, da parte degli amministratori dei due Comuni, con l’obiettivo di eliminare dall’uso quotidiano le bottigliette per l’acqua e ridurre così il consumo di plastica tra i banchi di scuola. Una buona pratica che toccherà anche agli alunni delle elementari. «L’iniziativa che si inserisce in un percorso di educazione all’ecologia, volto alla riduzione dell’utilizzo della plastica monouso nelle scuole, è stata realizzata grazie al contributo di Astico Impianti Srl e Grafiche Fabris Srl – ha spiegato il sindaco di Carrè Valentina Maculan -. Si tratta di un dono importante, un invito a voi ragazzi a preferire i contenitori riutilizzabili alle bottigliette usa e getta». La distribuzione delle borracce avviene in una settimana particolare, quella della Serr (Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: 16-24 novembre 2019). «Adesso passiamo la palla a voi - è stato l’invito del sindaco Maculan - che siete i protagonisti del progetto della sostenibilità ambientale. Fate un codice di norme per diventare una Green School come usare la borraccia, ma anche portare il panino per la merenda in un contenitore, per non utilizzare carta di alluminio, oppure chiedere agli insegnanti di fare meno fotocopie e utilizzare di più i tablet e i computer. «E poi differenziate più che potete - ha concluso il primo cittadino -, prendete esempio da Greta Thunberg che ha dimostrato come voi giovani in questo siete migliori di noi adulti perché avete una sensibilità maggiore. Attenti e quello che buttate e riducete la plastica». «Mattendoci insieme, facendo squadra abbiamo fatto rete per un progetto importante che ci ha permesso di portare le borracce in una delle prime scuole del Vicentino. Buona borraccia a tutti», ha aggiunto il sindaco di Chiuppano, Giuseppe Panozzo. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Silvia Dal Maso
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1