Thiene

Andrea Stella "senza barriere": l'incontro con il principe Harry per presentare un nuovo giro del mondo

Andrea Stella con il principe Henry agli Invictus Game organizzati all'Aja, in Olanda
Andrea Stella con il principe Henry agli Invictus Game organizzati all'Aja, in Olanda
Spirito di Stella: il giro del mondo 2023

I duchi di Sussex, Harry e Meghan, protagonisti alla cerimonia d'apertura dei giochi Invictus Games all'Aja, dedicati ai veterani rimasti disabili in servizio. E non solo. Nella città olandese  c'era anche Andrea Stella, imprenditore di Thiene, velista e fondatore dell’Associazione Onlus “Lo Spirito di Stella”, dal 2003 impegnata in una campagna di promozione dell’abbattimento delle barriere architettoniche e di sensibilizzazione sulla disabilità. Stella, fotografato proprio assieme al principe Harry, ha presentato un nuovo Giro del Mondo via mare, che partirà a luglio 2023 da Venezia, organizzato in collaborazione con lo Stato Maggiore della Difesa Italiana.

«La mia presenza agli Invictus Games con la delegazione italiana - ha raccontato Andrea Stella di ritorno dall'Olanda - è uno dei primi step verso il nuovo progetto che “Lo Spirito di Stella” sta organizzando con lo Stato Maggiore della Difesa. Nel 2023 a salire a bordo del catamarano saranno degli equipaggi militari che offriranno assistenza e logistica, sicurezza, alla nuova avventura del giro del mondo. Un equipaggio, che nello spirito dei precedenti progetti, sarà composto da disabili e persone abili ma con un focus forte sui militari disabili in servizio nei vari Paesi del mondo». Ha aggiunto l'imprenditore thienese: «Presentare il nostro nuovo progetto al principe Harry, patron e testimonial degli Invictus Games, è stato un grande onore. Rimarremo in contatto con il duca del Sussex durante lo sviluppo di questa importante iniziativa».

 

I PROGETTI OLTREOCEANO DELLO SPIRITO DI STELLA. Il Giro del Mondo 2023 è solo l’ultimo dei tanti progetti promossi dall’Associazione Lo Spirito di Stella in Italia e oltreoceano. Già nel 2004 Andrea Stella, accompagnato da velisti del calibro di Mauro Pelaschier, era tornato a Miami a bordo del suo catamarano  "Lo Spirito di Stella" (il primo al mondo privo di barriere architettoniche) partendo da Genova; una tappa fondamentale nella storia di Stella dopo l'incidente che lo ha costretto su una sedia a rotelle avvenuto nel 2000 in Florida. Ma non solo: per dare risonanza alla Convenzione delle Nazioni Unite per i Diritti delle persone con disabilità, diffondere un messaggio di pace e uguaglianza attraversando, Andrea Stella ha riattraversato l’oceano nel 2017 con il progetto "WoW - Wheels on Waves”: un viaggio lungo sei mesi che partito da Miami ha trasferito dal Segretario Generale dell'Onu a Papa Francesco la Convenzione, diffondendo il messaggio di questo importante documento una ventina di tappe dagli Stati Uniti all’Europa.

 

Invictus Games: arrivano Harry e Meghan alla manifestazione organizzata all'Aja (Foto Ansa)
Invictus Games: arrivano Harry e Meghan alla manifestazione organizzata all'Aja (Foto Ansa)

 

GLI INVICTUS GAMES 2022. I giochi pensati per i veterani di guerra rimasti disabili in servizio sono una “creatura” del principe membro della famiglia reale britannica, per dieci anni in servizio tra le fila dell’esercito britannico, da lui voluti a partire dal 2014. E quale miglior occasione per la coppia "coronata" più chiacchierata del mondo per tornare alla ribalta. Alla cerimonia d’apertura, la prima a salire sul palco è stata Meghan Markle. Ha ricordato l’importanza degli Invictus Games e ha colto l’occasione per lanciare un messaggio di sostegno in favore del popolo ucraino. Il vero show, però, è arrivato al momento del passaggio di consegne tra lei e Harry.

 

 

L'ITALIA AGLI INVICTUS GAMES. A L’Aja, il Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa (GSPD), composta circa 40 amici e familiari e 19 competitor, era presente alla cerimonia di apertura dei giochi con il Sottosegretario di Stato alla Difesa senatore Stefania Pucciarelli e con il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone. I giochi, cui hanno preso parte 500 gli atleti provenienti da 17 Paesi, sono dedicati ai militari che hanno contratto disabilità permanenti in servizio o per causa di servizio.

 

 

 

 

Luisa Dissegna